questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Il mondo di Christopher Nolan

Attualità, Interviste, Personaggi

14/09/2010

In occasione dell'uscita italiana di Inception, abbiamo 'pescato' online alcune recenti dichiarazioni di Christopher Nolan, facendo un pò quello che lui fa in Inception, immaginando una intervista.

Il successo che ha ottenuto con i suoi due Batman - insieme hanno incassato circa 1,5 miliardi di dollari - gli hanno garantito la libertà di scegliere e realizzare qualsiasi progetto desideri. La Warner gli ha dato carta bianca e 170 milioni di dollari per fare "un thriller che si sviluppa all'interno della mente". Lui sta ripagando generosamente, ad oggi Inception ha già superato i 700 milioni e mancano ancora importanti territori come l'Italia.  Inglese, 39enne sposato con Emma Thomas, producer dei suoi film e madre dei suoi quattro figli, ha fama di essere molto riservato, elegantissimo e gelido. Forse per nascondere un temperamento molto emotivo, come i suoi film: razionali, visionari e attraversati da forti emozioni.

"Considero Inception qualcosa di simile ad una storia d'amore - dice, sorridendo -, quando si invecchia, si  diventa più teneri!" Ma Inception non è certamente un film tenero. Cobb, il personaggio interpretato da DiCaprio, è un professionista nel furto di sogni.  Usando una tecnologia futuristica ed una spiccata intelligenza creativa, Cobb riesce ad entrare, attraverso i sogni, nel subconscio delle persone, per impadronirsi dei pensieri più segreti. Ma Cobb nasconde un segreto. Il suo amore inestinguibile per la moglie morta, interpretata da Marion Cotillard, che lui mantiene in vita nei suoi sogni. "Sono sempre stato interessato ai sogni. Da quando ero bambino. E affascinato dall'idea che la mente, quando dormiamo, riesce a creare con il sogno un mondo che noi percepiamo come se realmente esistesse."

Inception si basa su una premessa: che sia possibile la condivisione dei sogni. "Il pensiero - continua Nolan - che qualcuno abbia la capacità di entrare nello spazio onirico di un'altra persona, in un modo molto fisico, e rubare un'idea, l'ho trovato irresistibile". Entrando nella mente di una persona, Cobb riesce a carpirne i segreti. Ma anche a impiantare delle idee. Per far questo occorre scendere ad un livello più profondo.  Con dei sogni pilotati. Sogni che sono stati disegnati per essere vissuti come propri. Il cervello tende istintivamente a rifiutare le idee esterne. "Ma un'idea - aggiunge Nolan - è il più indistruttibile e potente parassita. E lascia una traccia indelebile."

Come tutti i film di Nolan, che non ama il computer, anche Inception è stato realizzato rinunciando agli effetti digitali, e con la costruzione di molteplici set, alcuni rotanti, e in particolare la costruzione di stupefacenti 'dreamscape', come 'la scala senza fine', ispirata al surrealismo di Escher. Nolan conclude: "Ho  creato un film che permette al pubblico di sperimentare realtà senza limiti che solo nei sogni possiamo vivere."

Dopo Inception, lo attendono due altri megaprogetti: ringiovanire la franchise di Superman, che con Superman Returns di Brian Singer non ha ricevuto lo slancio che la Warner si aspettava, e chiudere la franchise di Batman. L'uomo d'acciaio è il titolo provvisorio del progetto relativo a Superman. "Stiamo lavorando alla scrittura, ma sarà qualcun altro a dirigerlo". Mentre sarà lui a dirigere il terzo ed ultimo capitolo di Batman, che a suo dire, completerà la storia.

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA