questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Il governo del Sudan contro Clooney

Attualità, Personaggi

19/10/2010

E' una vera e propria denuncia formale, rilasciata dall'Ambasciata del Sudan a Washington, quella che accusa l’attore americano George Clooney di fomentare tensioni nel Paese in vista del referendum sull’autodeterminazione del Sud Sudan, in programma il prossimo 9 gennaio.

Nel comunicato, l’Ambasciata del Sudan accusa George Clooney e John Prendergast, responsabile dell’ong "Enough", di appoggiare alcune comunità a discapito di altre, in particolare nella regione petrolifera di Abyei. Il prossimo 9 gennaio, la popolazione del Sud Sudan è chiamata a pronunciarsi sull’indipendenza della regione e sullo stesso statuto di Abyei, situata al confine tra nord e sud del Paese. 

George Clooney ha visitato il Sudan a fine settembre e il 12 ottobre è stato ricevuto alla Casa Bianca. L’attore ha chiesto alla comunità internazionale di adoperarsi per scongiurare nuove violenze in vista dei referendum di gennaio. Ieri Clooney e Prendergast hanno lanciato un nuovo appello dalle colonne del "Washington Post", per scongiurare "un nuovo Darfur".

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA