questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Il Festival di Roma apre con Tron Legacy

Attualità, Eventi

18/10/2010

Apre il Festival Internazionale del Film di Roma (28 ottobre – 5 novembre 2010) l’anteprima esclusiva di 23 minuti di Tron: Legacy, avventura high-tech in 3D ambientata in un mondo digitale diverso da qualsiasi altro mai apparso sul grande schermo. Tron: Legacy non e' solo un film ma un vero evento culturale attesissimo dal pubblico, un nuovo trend che investe moda e design.

Il filmato verrà proiettato giovedì 28 ottobre presso la Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica. Sul red carpet del Festival verranno ricreate le spettacolari atmosfere di Tron: Legacy, con abiti a tema e coreografie ispirate alla musica del duo dei Daft Punk, autori della colonna sonora del film e vincitori di un Grammy Award. Prodotto da Steven Lisberger, Tron: Legacy vede l’esordio alla regia di Joseph Kosinski. Il film racconta la storia emozionale tra padre e figlio, ambientata in un mondo virtuale straordinario e spettacolare. Un’esperienza visiva davvero unica.

Il film è presentato a Roma grazie alla collaborazione fra due sezioni del Festival, Selezione Ufficiale e Alice nella città, e si inserisce nell’evento globale “Tron Night” grazie al quale il 28 ottobre il footage speciale di 23 minuti di Tron:Legacy sarà proiettato da molte sale 3d in tutto il mondo selezionate dai Walt Disney Studios. Tron uscirà nelle sale italiane il 29 dicembre 2010. 

Red carpet d’eccezione anche per l’anteprima mondiale del film Leila di Audrey Estrougo, musical immerso nelle atmosfere della Francia degli anni ‘60 e ’70. Prima della pellicola, in concorso nella sezione Alice nella città, i ragazzi del progetto “Ali Onlus. Percorsi per l’inclusione socio-culturale” saranno protagonisti di uno spettacolo hip hop sulle note delle più famose canzoni francesi anni ’60 e ‘70, reinterpretate dal giovane Benjamin Siksou. 

Oltre a Tron: Legacy, arriva dall'America anche il nuovo documentario del premio Oscar Davis Guggenheim, Waiting for Superman. Il regista di Una scomoda verità firma un’inchiesta provocatoria sulla crisi dell’istruzione pubblica negli Stati Uniti attraverso l’intreccio di molteplici storie. Il film sarà proiettato al Festival il 3 novembre, grazie alla collaborazione fra le sezioni Alice nella città e L’Altro Cinema | Extra.

 

 

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA