questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Il fascino del pericolo di fallire. John Moore racconta Max Payne

28/11/2008

Dopo Behind the Enemy Lines e The Omen, il regista John Moore si confronta con la versione cinematografica di uno dei videogames più famosi (e giocati_) degli ultimi anni: Max Payne che ha per protagonista un lacerato Mark Wahlberg e in cui appaiono anche le affascinanti Mila Kunis e la nuova Bond Girl, Olga Kurylenko

.

"I miei film hanno tutti una caratteristica in comune: riguardano storie di uomini in guai molto seri. In questo senso la mia più grande preoccupazione era quella di trasferire l'atmosfera del videogame sul grande schermo." Spiega Moore "Soprattutto, perché il gioco Max Payne è stato concepito sin dall'inizio come un 'finto film'. Il suo lancio di marketing nel 2001 è stato simile a quello di un blockbuster hollywoodiano e l'intero concept ha qualcosa di profondamente cinematografico. Oggi il cerchio è completo: l'idea di un film è stata trasformata in un gioco che oggi diventa una produzione cinematografica."

Quanto è stato difficile scegliere gli attori a dispetto delle pressioni dei fans?

Tutti i fans hanno un'opinione precisa rispetto a chi debba essere Max Payne, anche perché nel fondo del loro cuore pensano di essere loro il vero e l'unico Max Payne possibile. Nella mia testa ho pensato chi poteva essere il migliore attore possibile per la parte e il nome di Mark Wahlberg è venuto fuori praticamente subito.

 

Scritto da ADMIN
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA