questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Il Dittatore in vetta ad un box office in picchiata

Attualità, Box Office

18/06/2012

Tira una brutta aria dalle parti del botteghino. Tra caldo africano, programmazione 'estiva' ed ed europei di calcio il box office ha registrato un nuovo record in negativo dell'anno: 1,5 milioni di euro complessivi, il 60% in meno dello stesso periodo dell'anno passato. Il mercato continua a restringersi, al di là delle peggiori aspettative, penalizzando oltre alle sale cinematografiche, che già stanno chiudendo per ferie,   anche quei pochi film che hanno avuto il coraggio di affrontare la canicola. Titoli che in un periodo meno critico probabilmente avrebbero  incassato il doppio di quanto hanno realizzato adesso. E' un mercato che in queste condizioni continua a premiare i più furbi: quelli che da sempre mandano avanti gli altri, aspettando momenti migliori. In questa situazione Il Dittatore con Sacha Baron Cohen conquista la vetta con  489mila euro ad una media di 1500 euro per sala. Un risultato modestissimo in altri periodi che nel contesto attuale diventa straordinario. Anche perché vengono i brividi ad immaginare il week end senza nemmeno questo titolo. Con proporzioni diverse, il film è uscito solamente in tredici sale, ed a testimoniare che c'è vita anche in estate nella nicchia del cinema d'autore, l'unico altro titolo che si è difeso è C'era una volta in Anatolia, decimo nella top ten con 37mila euro ed una media, la più alta del week end, di 2.873 euro per schermo. Un disastro tutte le altre new entries, ed un disastro anche gli altri titoli in programmazione che hanno ottenuto tutti medie che si aggirano al di sotto dei 500 euro per schermo. Ma andiamo per ordine. In seconda e terza posizione Men in Black 3 e Project X con rispettivamente 124mila e 115mila euro, entrambi con un calo superiore al 70% rispetto al week end precedente. Men in Black dopo quattro settimane totalizza 5,6 milioni, mente Project X alla seconda settimana sfiora i 900mila euro. Terza posizione per la riedizione di La Bella e la Bestia in 3d con 101mila euro nel week end e 178mila nei cinque giorni (il film è uscito mercoledì scorso) ed una media 461 euro per schermo. Quinta posizione per l'altro cartone in programmazione Lorax: 83mila euro (media di 259 euro per schermo) ed un totale di 1,4 milioni in tre settimane. Sesta posizione per Marilyn con 63mila euro ed un totale di 742mila euro in tre settimane. L'horror Paura dei fratelli Manetti,  esordisce in settima posizione con 56mila euro ed una media (nonostante il 3D) di 255 euro per sala. Il che significa venti spettatori circa per sala. Non è il film a far paura, ma gli incassi. La commedia francese Benvenuto a bordo, quella con Schettino consulente, è nona con 41mila euro ed una media di 201 euro per schermo. Inutile cercare nelle pieghe della classifica i risultati delle altre new entries: Le paludi della morte è dodicesimo con 30mila euro, 21 Jump streeet è ventunesino (!9.721 euro), Adorabili amiche è venticinquesimo (7153 euro)....

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA