questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Il Cinema Italiano all’assalto di Settembre

Attualità

04/08/2011

Undici, almeno per ora, i titoli italiani annunciati a settembre. Ben sette sulla scia della presentazione veneziana (tre in Concorso: Terraferma di Crialese, Ruggine di Daniele Gaglianone, L'ultimo terrestre di Gianni Pacinotti e gli altri in altre sezioni: Il villaggio di cartone di Olmi, Cose dell'altro mondo di Francesco Patierno,  Tutta colpa della musica di Ricky Tognazzi, Questa storia qua di Alessandro Paris e Sibylle Righetti). Difficile non pensare che molti di questi titoli siano destinati inevitabilmente a cannibalizzarsi tra di loro.

Si parte il 2 settembre con la black comedy Cose dell'altro mondo di Francesco Patierno, una commedia grottesca di sapore vagamente politico,  che ipotizza l'improvvisa sparizione di tutti gli extracomunitari dal territorio della penisola. Con conseguenze devastanti sull'economia delle aziende, in particolare quella gestita da un industrialotto veneto, di specchiata xenofobia, interpretato da Diego Abatantuono. L'uomo ha dato il via al pogrom contro gli immigrati, per scoprire che senza stranieri il paese si ferma. Stessa data per Ruggine di Daniele Gaglianone, con supercast che va da Filippo Timi a Valerio Mastandrea, Stefano Accorsi e Valeria Solarino, una storia difficile ambientata negli anni 70 nella periferia di una città del nord, dove una banda di ragazzini, figli di immigrati meridionali, scoprono il corpo di una di loro, una bambina di dieci anni, violentata e uccisa.

Uscirà il 7 settembre, in contemporanea con il Lido, Terraferma di Emanuele Crialese, che vedrà il ritorno, dopo il Leone d'Argento di Nuovomondo (2006), del regista in Concorso al Festival di Venezia. Il film, girato interamente nell'isoletta siciliana di Linosa, racconta attraverso la storia di una famiglia del posto, il drammatico confronto tra due donne (Finocchiaro e Timnit T.) in lotta per il futuro dei figli, una vedova locale ed una immigrata, salvata dalla legge non scritta del mare. Stesso giorno per un film-documentario Questa storia qua che racconta vita, musica e miracoli del grande Vasco Rossi. La presentazione del film al festival di Venezia avverrà il 5 e in 200 sale sarà possibile assistere in diretta via satellite all'evento.

Due giorni dopo uscirà l'altro film italiano in concorso a Venezia (il terzo titolo, Quando la notte di Cristina Comencini uscirà molto saggiamente a novembre), L'ultimo terrestre di Gian Alfonso Pacinotti, una fanta-parodia dei tempi che viviamo che si preannuncia esilarante, e che si svolge in Italia durante l'ultima settimana prima dell'arrivo di una civiltà extraterrestre sulla terra. Un arrivo annunciato dai governi, ma di scarso interesse generale. Il 'solito' TG1 lo dà come seconda notizia... Il film uscirà il 9 settembre, in contemporanea con la commedia sulla 'seconda giovinezza' Tutta colpa della musica. Storia di un amore tardivo quanto appassionato tra i due quasi sessantenni Marco Messeri e Stefania Sandrelli, che dovranno decidere se, dopo la parentesi amorosa, rientrare nei rispettivi ranghi familiari oppure no. Ancora il 9 settembre, che sembrerebbe la data in cui il cinema italiano si è dato appuntamento, uscirà anche la prima commedia tridimensionale 'all'amatriciana' ovvero Box Office 3D (sottotitolo Il Film dei Film) diretto da Ezio Greggio e interpretato da Greggio, Salvi, Proietti, Falchi etc. una superparodia dei più grandi blockbuster recenti, da Avatar a Harry Potter, Twilight. Altro titolo veneziano, uscirà il 16 settembre il docu-fiction del maestro Ermanno Olmi, Il villaggio di cartone, storia di un anziano prete alle prese con un gruppo di clandestini che hanno occupato la chiesa. Una riflessione severa sull'oggi dove i cattolici sono chiamati a nuove e più forti responsabilità.

Il 23 settembre altra commedia dop, questa volta campana, come la mozzarella. Si intitola Mozzarella Stories, è diretta dall'esordiente  Edoardo De Angelis, che mette in scena una black comedy tra bufale e mozzarelle dove personaggi eccessivi si inseguono tra camorra e mafia cinese.  Infine, il 30 settembre, Vincenzo Salemme è Baciato dalla fortuna, una commedia diretta da Paolo Costella (e scritta dal golden boy Massimiliano Bruno), con Alessandro Gassman, Asia Argento, Giovanna Mezzogiorno, oltre al protagonista Vincenzo Salemme nei panni di un vigile urbano pieno di debiti, che dopo essere riuscito a sposare una sua amica che ha vinto al superenalotto, scopre che la vincita è stata data in beneficenza.

Il calendario del cinema italiano di settembre:

2 settembre
Cose dell'altro mondo
Ruggine

7 settembre
Terraferma
Questa storia qua

9 settembre
L'ultimo terrestre
Tutta colpa della musica
Box Office 3D

16 settembre
Il villaggio di cartone

23 settembre
Mozzarella stories

30 settembre
Baciato dalla fortuna

 

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA