questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Il cigno nero, le foto dal backstage firmate Ray Lewis

Attualità, Personaggi

09/03/2012

A poco più di un anno dall'uscita nelle sale e soprattutto dalla vittoria di Natalie Portman come Miglior attrice protagonista agli Oscar 2011, Il cigno nero di Darren Aronofsky torna a mostrarsi al pubblico. Lo fa in occasione dell'uscita del libro Black Swan: Portraits del fotografo Ray Lewis, che ha diffuso online una serie di bellissimi scatti, sia del film che del dietro le quinte, tutti da ammirare e commentare nella nostra gallery.

Film d'apertura del Festival di Venezia 2011, presentato a Toronto, il film ha scatenato pareri differenti nella stampa mondiale. Le critiche più aspre riguardavano le esplicite scene di sesso anche saffico o di auto-lesionismo e soprattutto per una descrizione del mondo del balletto classico, troppo cinica. Il pubblico ha comunque risposto bene anche al botteghino, portando ad un incasso di 100 milioni di dollari nei soli Stati Uniti e 300 milioni nel resto del Mondo.

Nina, è una ballerina classica della compagnia del New York City Ballet, la cui esistenza, come avviene per tutte le ragazze impegnate in questa disciplina, è completamente assorbita dalla danza. Vive assieme alla madre, Erica, ex-danzatrice professionista oramai in pensione, che sostiene fortemente l'ambizione della figlia. Quando il direttore artistico Thomas Leroy decide di rimpiazzare la prima ballerina Beth Macintyre per la produzione che apre la nuova stagione, Il lago dei cigni, Nina è la sua prima scelta. Ma Nina ha una concorrente: la nuova ballerina Lily, anche lei in grado di impressionare il coreografo. Per Il lago dei cigni c'è bisogno di una ballerina che possa interpretare il Cigno bianco con grazia e innocenza, ma anche il Cigno nero, ingannevole e sensuale. Nina si cala perfettamente nei panni del Cigno bianco, ma Lily è la personificazione del Cigno nero. Mentre le due giovani ballerine trasformano la loro rivalità in un'amicizia contorta, Nina comincia a conoscere meglio il suo lato oscuro e lo fa in maniera tale da rischiare di essere distrutta....

Il progetto è nato nel 2000, durante la fase di montaggio di Requiem for a Dream: Aronofsky aveva letto un copione di Andres Heinz, The Understudy, descritto come un Eva contro Eva visto da Dostoevskij. Dopo aver assisitito a Il lago dei cigni a teatro, decise di trasporlo nel mondo della danza, ambiente mai troppo considerato dal cinema, convocando Natalie Portman, con la quale voleva fare da anni una pellicola sul balletto. Lo sviluppo del film è iniziato nel 2007, quando Aronofsky propose il progetto alla Universal Pictures, insieme alla Protozoa e Overnight Productions. Per il ruolo di Lily, la rivale di Nina, prima di Mila Kunis vennero prese in considerazione Eva Green, Rachel McAdams, Emily Blunt e Blake Lively.

Ecco la gallery!

Fonte: Behance

Scritto da Manuela Blonna
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA