questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Il 31° TFF apre con la commedia Last Vegas

Attualità

23/11/2013

In nove giorni si snoderà la trama di questo filmone. Un filmone proiettato tutto in una volta, 40 giorni tutti insieme a vedere un film” ha dichiarato Paolo Virzì ieri sera durante la serata di apertura della nuova edizione del Torino Film Festival, affiancato da Luciana Littizzetto che, come sempre, ha animato il palco con la sua sincerità ed ironia, senza risparmiare alcune battute sulla polemica nata pochi giorni fa riguardo i soldi spesi per il festival, in confronto ad altre realtà simili come il Festival Internazionale del Film di Roma, conclusosi lo scorso 17 novembre. “Io vengo gratis” ha detto, mostrando il cartellino del prezzo intorno al polso “Per risparmiare mi sono portata da casa il tappeto rosso, che in realtà è un pezzo della moquet della mia mansarda. Non abbiamo pagato nemmeno Virzì, questo accanto a me in verità è un idraulico di Moncalieri”. 

Tuttavia, dopo un trailer di circa sei minuti che ha mostrato un breve sguardo su tutti i film in programma nel festival, Virzì, la Littizzetto e la Vice Direttrice del Festival Emanuela Martini hanno inaugurato la nuova edizione di uno dei più importanti festival italiani di cinema, che ogni anno riserva molte sorprese, anteprime e retrospettive interessanti, senza far sentire la mancanza del red carpet. Quest’anno sembra andare di moda l’apertura all’insegna del sorriso e, dopo il Festival di Roma che ha inaugurato la nuova edizione con L’Ultima Ruota del Carro di Giovanni Veronesi, il Torino Film Festival apre con Last Vegas, una commedia frizzante e gustosa con un cast d’eccezione che unisce quattro premi Oscar nello stesso progetto. “Avrebbero potuto mandarmi l’elenco del telefono e avrei comunque accettato la parte” ha scherzato Morgan Freeman durante un’intervista. Infatti, per lui, questo film è stata l’occasione per lavorare insieme a Robert De Niro, Michael Douglas e Kevin Kline, dopo una lunga carriera in cui le loro strade non si sono mai incontrate. Diretto da Jon Turteltaub, il film racconta di quattro amici, Billy (Michael Douglas), Paddy (Robert De Niro), Archie (Morgan Freeman) e Sam ( Kevin Kline) che si conoscono da sempre e, in occasione della festa di addio al celibato dello scapolo incallito Billy, decidono di partire per festeggiare a Las Vegas e rivivere un po’ i giorni di gloria nonostante l’età. Ma la famosa Città del Peccato non sembra essere più come la ricordavano e la loro amicizia viene messa a dura prova. 

Pensate un attimo al successo Una Notte da Leoni, sostituite i protagonisti con questi premi Oscar irresistibili e un po' più avanti con l'età e avrete una commedia brillante e divertente che mantiene un ritmo dinamico e spassoso dall’inizio alla fine. La sceneggiatura, ricca e ben strutturata, regala battute esilaranti e situazioni originali e indimenticabili, soprattutto grazie ai personaggi che si muovono all’interno di spazi stravaganti, per lo più all’interno della famosa Città del Peccato che sembra essere la meta più ambita dagli americani per le feste al celibato e nubilato, a qualsiasi età. Nascondendo tra un sorriso e un emozione, spunti di riflessione importanti e quotidiani come la paura di invecchiare e di farlo da soli, Last Vegas soddisfa le aspettative e intrattiene regalando un’ora e mezza di spensieratezza e si prova un certo gusto nel vedere quattro attori di un certo calibro tutti insieme nella stessa scena. Ogni personaggio è speciale a suo modo, con le sue paure, i sui difetti e il suo passato, ma i quattro destini sono legati da ormai 60 anni, tra litigi, discussioni e una reale amicizia. Il TFF quindi apre con una sferzata di allegria e divertimento, vediamo cosa ci riserveranno i prossimi giorni.

Scritto da Letizia Rogolino
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA