questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

I Toni dell’Amore, cosa ne pensa il mondo

Attualità

22/11/2014

Dal 20 Novembre è al cinema I Toni dell’Amore, il film di Ira Sachs che si prende la responsabilità di affrontare un tema importante e ancora tabù in alcune parti del mondo, ovvero l’omosessualità. Delicato ed intimo ritratto della relazione di Ben e George, un'anziana coppia gay, che dopo quarant'anni decide di sposarsi. Ma la notizia del loro matrimonio giunge alla scuola cattolica dove lavora George come direttore del coro e viene bruscamente licenziato. Non potendosi più permettere il loro appartamento a New York, Ben e George dovranno trovare una soluzione e vivere temporaneamente separati. Mentre sono alla ricerca di un nuovo appartamento, con tutte le burocrazie del caso, George va a vivere con i vicini di casa, una coppia di poliziotti gay, mentre Ben viene ospitato dal nipote Elliot, che vive a Brooklyn con la moglie Kate ed il loro figlio adolescente. I due uomini dovranno fare i conti con i disagi e la sofferenza di vivere separati dopo decenni passati insieme.

I Toni dell’Amore è un film che scatena emozioni enormi” ha scritto RogerEbert.com, seguito da Variety che definisce questo film “autentico come una storia vera condivisa da amici intimi”. Infatti I Toni dell’Amore ha sicuramente un cuore solido e potente, soprattutto dal punto di vista emotivo, poiché le interpretazioni dei vari personaggi coinvolgono all’interno della storia e permettono allo spettatore di immedesimarsi e vivere le loro gioie, i loro dolori, e le varie incomprensioni. “Sachs, Molina, e Lithgow hanno dato agli spettatori adulti un ambiente caldo, umano, una storia d'amore splendente, da assaporare durante le nostre lunghe giornate” ha sottolineato l’ Entertainment Weekly. L’indieWIRE lo ha definito “una versione sofisticata della società contemporanea, fusa con gli ideali romantici e la tragedia del loro scioglimento”. Un film particolare, da prendere con le pinze, ma anche leggero e piacevole da guardare, nonostante la pesantezza dei temi narrati. “Per tutto il film si comprende il miracolo e la fortuna di trovare l'amore, e del riconoscere i grandi cambiamenti della tolleranza nella società americana di oggi, che sono lenti ma ci sono” ha precisato Film. com.

Questo film è, prima di tutto un trionfo per John Lithgow e Alfred Molina, due attori emotivamente espressivi sia nelle parti di dialogo, sia quando sono in silenzio. Volete sapere cos'è l'amore? Guardate Lithgow e Molina e imparate” ha scritto The Rolling Stones, mentre The Hollywood Reporter ha concluso: “Si tratta di un profondo racconto intimo, costruito quasi interamente in una serie di momenti, piuttosto che nei punti di svolta e grandi tragedie”. Ira Sachs è riuscito a portare sullo schermo un film completo e complesso, che tiene un buon ritmo ed è costruito su una sceneggiatura che non lascia spazio ad esitazioni o dubbi, e non crea pause che rompono la corrente emozionale che si viene a creare fin dalle prime scene. I Toni dell’Amore tuttavia è uno di quei film che vive grazie alla presenza di grandi interpreti, quindi possiamo dire che tutti gli ingredienti di questa ricetta artistica sono stati adatti alle intenzioni, e hanno portato alla realizzazione di un film da vedere.

Scritto da Letizia Rogolino
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA