questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

I prossimi film di Naomi Watts

Attualità, Personaggi

08/07/2015

La ricordate nel 2002 nell’inquietante The Ring alle prese con il figlio problematico perseguitato da un’oscura presenza generata da un minaccioso e obsoleto VHS? In realtà però il debutto sul grande schermo di Naomi Watts risale al 1986 con il film For Love Alone, seguito però solo da ingaggi nel campo della pubblicità e della moda. Un giorno, come succede nei migliori film, condivide per puro caso una corsa in taxi con Nicole Kidman, e la sua vita cambia. Tra le due nasce una profonda amicizia che dura ancora oggi e dalla pellicola horror di Joe Dante Matinèe nel 1993 e la commedia per famiglie Babe va in città nel 1998, finalmente viene scelta come protagonista nel suggestivo Mulholland Drive del maestro David Lynch nel 2001. Ma è dopo The Ring che Hollywood sembra finalmente accorgersi di lei, della sua versatilità e del suo talento naturale che regala interpretazioni intense ed emozionanti. Ha lavorato con Woody Allen in Incontrerai l’uomo dei tuoi sogni, con Sean Penn in Fair Hame - Caccia alla spia, con Leonardo DiCaprio in J.Edgar e con Clive Owen in The International. Fino a diventare realmente protagonista in Diana di Oliver Hirschbiegel, tormentata in Birdman.

Il prossimo 9 Luglio sarà nelle sale italiane al fianco di Ben Stiller, Amanda Seyfried e Adam Driver con Giovani si Diventa, il nuovo film di Noah Baumbach che racconta i quarantenni newyorchesi di oggi alle prese con le loro ambizioni e desideri, sullo sfondo di una New York patinata. Josh e Cornelia sono una coppia sposata e innamorata che non può avere figli. Entrambi impegnati in lavori creativi, cercano disperatamente di non esaurire la loro ispirazione e di re-inventarsi mentre l’età avanza. L’incontro improvviso con i giovani hipster Jamie e Darby, sempre legati al mondo dei documentari, accende in loro qualcosa e il loro stile di vita cambia radicalmente, tra feste, musica e nuove esperienze. Un confronto generazionale che Baumbach confeziona con delicatezza e una sceneggiatura impeccabile, come i suoi precedenti Il Calamaro e la Balena e Frances Ha che hanno conquistato critica e pubblico. Seppur impegnata nel cinema indipendente, Naomi Watts non disdegna i blockbuster e le gettonatissime saghe, infatti la ricordiamo recentemente in Insurgent, il secondo capitolo di The Divergent Series ispirata ai libri di Veronica Roth. Quindi nel 2016 la ritroveremo nel prossimo Allegiant, conclusione della celebre saga, per la regia di Robert Schwentke, accanto a Shailene Woolley, Theo James, Jeff Daniels e Bill Skarsgard

Tra i prossimi progetti della Watts c’è anche Demolition, il nuovo film di Jean-Marc Vallèe, regista dell’applaudito Dallas Buyers Club, in cui l’attrice sarà al fianco di Jake Gyllenhaal, Chris Cooper, Polly Draper e Wass Stevens. La storia è quella di un giovane banchiere che cerca di superare la tragica morte della moglie, quando riceve una lettera di protesta per un distributore ospedaliero difettoso e inizia una corrispondenza con una donna misteriosa che metterà in discussione tutto il suo mondo. Questo rapporto particolare sembra arrivare nel momento giusto, permettendo all’uomo di rimettersi in piedi e riprendere in mano la sua vita. L’attrice è stata ospite alla scorsa edizione del festival di Cannes con il film The Sea of Trees di Gus Van Sant, che in sala arriverà il prossimo 29 Ottobre. Insieme a Matthew McConaughey e Ken Watanabe, la Watts è protagonista di una storia drammatica presso la foresta alla base del Monte Fuji, meglio nota come la “foresta dei suicidi”. Un uomo ritrova se stesso attraverso l'incontro con un giapponese e, insieme, iniziano uno straordinario viaggio che porterà il protagonista ad affrontare le sue paure, ritrovare l'amore per la vita e per sua moglie. 

Nel 2016 invece l’attrice avrò di nuovo a che fare con lo scontro generazionale in Three Generations, il film di Gaby Dellal che racconta la storia di Ray, un adolescente che ha deciso di passare dal genere femminile a quello maschile. Al fianco di Tate Donovan, Elle Fanning, Susan Sarandon e Sam Trammell, la Watts è impegnata in un film che mostra l’impatto di una decisione difficile sulla madre single di Ray e la nonna sullo sfondo di New York. Infine ci sono due progetti dei quali ancora non si sa molto, ma Naomi Watts dovrebbe prendervi parte. Sono Shut In di Farren Blackbum previsto per il 2016 e Holland, Michigan, un thriller con Bryan Cranston ed Edgar Ramirez, entro il 2015. 

Scritto da Letizia Rogolino
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA