questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

I prossimi film di Liam Neeson

Attualità, Personaggi

16/09/2014

Ha più di 60 anni, ma sembra sempre tosto e pronto all’azione. Liam Neeson, l’attore originario della Gran Bretagna, nominato agli Oscar nel 1993 per l’indimenticabile ruolo del protagonista in Schlinder’s List, colleziona un successo dopo l’altro nel ruolo del padre protettivo, dell’eroe combattivo e vendicativo o del mentore pieno di consigli.  Il prossimo 18 settembre sarà al cinema con il nuovo film La Preda Perfetta, scritto e diretto da Scott Frank e distribuito nelle sale italiane dalla Eagle Pictures. Matt Scudder, un ex poliziotto del Dipartimento di Polizia di New York che ora lavora come investigatore privato senza licenza, opera al di fuori della legge. Quando accetta con riluttanza di aiutare un trafficante di eroina (Dan Stevens) a dare la caccia agli uomini che hanno rapito e poi brutalmente assassinato la moglie, l'investigatore privato scopre che non si tratta della prima volta che questi uomini hanno commesso lo stesso tipo di reato. Sul confine indecifrabile tra giusto e sbagliato, Scudder intraprende una ricerca tra vicoli di New York per rintracciare i brutali killer prima che possano uccidere di nuovo.

Ancora una volta l’attore veste i panni di un eroe intrepido con un piano da seguire, dopo i due film della serie Taken. Il terzo capitolo di questo fortunato franchise vedrà la luce nel 2015 per la regia di Olivier Megaton. In Taken 3, Liam Neeson vestirà nuovamente i panni di Bryan Mills per una sceneggiatura di Luc Besson e Robert Mark Kamen, ma nonostante il cache promesso di 20 milioni di dollari, l’attore ha sottolineato: “Sono stato contattato per recitare nel terzo capitolo di Taken, e ho accettato. A patto che non venga rapito più nessuno”. Vedremo se i produttori asseconderanno la richiesta. Il 10 ottobre, invece, Neeson si prenderà una pausa dal thriller per affacciarsi alla commedia con Un Milione di Modi per Morire nel West di Seth MacFarlane, insieme a Charlize Theron, Amanda Seyfried e Giovanni Ribisi. In questo film dall’ambientazione western, si racconta la storia di Albert, un uomo lasciato dalla fidanzata che ritroverà il coraggio e la voglia di innamorarsi di nuovo, dopo l’incontro con una donna molto bella e misteriosa. Il marito di quest’ultima però è un criminale e, quando si presenta per vendicarsi, Albert deve trovare la forza di sfidarlo e conquistare il cuore della donna.

Sempre ad Ottobre, il 23, sarà nelle sale italiane Third Person, il nuovo film di Paul Haggis, in cui Neeson divide la scena con Adrien Brody, Mila Kunis, James Franco e Olivia Wilde. Il regista di Crash e Nella Valle di Elah, racconta una storia drammatica e romantica che presenta tre storie di coppia vissute tra New York, Parigi e Roma, per rappresentare le varie fasi di una relazione, dall’incontro iniziale alla fine del sentimento. 

Anche il 2015 riserva molti progetti per l’attore inglese. Il film d’azione Run All Night di Jaume Collet-Serra lo trova al fianco di Joel Kinnaman, Ed Harris e Genesis Rodriguez per la storia di un assassino che sfida il suo ex boss mafioso, finendo per fuggire senza sosta con moglie e figlio. Scritto da Brad Ingelsby e prodotto dalla Vertigo Entertainment, questo film sembra essere nelle corde del Neeson degli ultimi anni. Fissato per il 12 Giugno 2015 invece è Entourage, il film di Doug Ellin, ispirato alla serie omonima, che racconta di un gruppo di amici in cerca di fortuna a Hollywood come attori. Nel cast anche Haley Joel Osment, Billy Bob Thornton, Adrian Grenier, Kevin Dillon, Jerry Ferrara e Kevin Connolly. Inoltre anche Martin Scorsese ha richiesto la presenza dell’attore per il suo prossimo Silence, adattamento del romanzo di Shusaku Endo, che racconta la storia di due gesuiti occidentali impegnati nella diffusione del Cristianesimo nel Giappone del XVII secolo, alla ricerca del loro mentore tra violenza e persecuzioni. Neeson si è unito al cast già annunciato che comprende Andrew Garfield, Ken Watanabe, Adam Driver e Issei Ogata, per la sua seconda collaborazione con il regista dopo Gangs of New York.

Scritto da Letizia Rogolino
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA