questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

I prossimi film di Josh Brolin

Attualità, Personaggi

28/09/2014

Ne sono passati di anni da quel lontano 1985, quando il giovanissimo Josh Brolin vestiva i panni di Brand nel film I Goonies di Richard Donner. Da quel momento in poi l’attore affascinante e talentuoso, ha collezionato una serie di ruoli impegnativi e non, per una carriera che non ha nulla da invidiare alle altre stelle di Hollywood sue coetanee. Lo ricordiamo con Bruce Willis in Grindhouse - Planet Terror, con Susan Sarandon in La Valle di Elah, in American Gangster di Ridley Scott e in Non è un paese per Vecchi dei fratelli Coen. Una grande prova attoriale per lui è il biopic W. di Oliver Stone e il ruolo di Dan White in Milk di Gus Van Sant. Il suo umorismo e una certa autoironia l’abbiamo notata nel recente Men in Black 3, in cui interpreta la versione giovane del personaggio di Tommy Lee Jones, accanto a Will Smith

Il prossimo 2 Ottobre ritroviamo Josh Brolin sul grande schermo nell’atteso Sin City - Una donna per cui uccidere, scritto e diretto da Frank Miller e Robert Rodriguez e basato sull’omonimo fumetto che ha già riscosso un discreto successo con il primo capitolo. Brolin sostituisce Clive Owen nei panni di Dwight, un uomo che combatte con la sua vera natura e con il suo amore travolgente per Ava, una femme fatale che si approfitta di lui senza ritegno. La sua strada si incrocia con altri personaggi assetati di vendetta all’interno del Kadie’s Bar e tra le vie oscure e pericolose di Sin City. Dwight cerca di salvare Ava dal marito che lui crede essere ricco e violento, la bella Nancy, interpretata da Jessica Alba, pianifica l’omicidio del Senatore Roark capo della città, il giovane Johnny sfida quest’ultimo a poker vincendo un sacco di soldi che lo gettano in un tunnel di vendetta ed ira senza via di uscita. E Marv, il solido ed invincibile sfregiato con il volto di Mickey Rourke, aiuta Dwight nella sua missione. Effetti speciali, una grafica mozzafiato e un ritmo coinvolgente per raccontare una nuova avventura tra le strade della sordida città di Sin City, nata nell’immaginazione unica di Miller.

Grande attesa ruota intorno al nuovo film di Paul Thomas Anderson, Inherent Vice, in cui Josh Brolin recita accanto a Reese Witherspoon, Sasha Pieterse, Jena Malone e Joaquin Phoenix. Ispirato al libro di Thomas Pychon, questo thriller racconta la storia di Doc Sportello, un detective privato che lavora nella Los Angeles degli anni ’60. Un giorno la sua ex bussa alla porta e lui si ritrova coinvolto in un caso particolare che coinvolge una serie di bizzarri personaggi. Egli scopre un piano secondo cui un impresario miliardario, attuale compagno della ragazza, viene rapito. Ancora non si conoscono molti dettagli sul film, ma la data di uscita è fissata per il 19 Febbraio 2015, per una produzione Annapurna Pictures e la distribuzione Warner Bros. Nel 2015 Brolin sarà anche parte del cast dell’epico Everest, il nuovo progetto di Baltasar Kormakur, girato in parte anche negli studi di Cinecittà, con Jake Gyllehaal, Jason Clarke, Clive Standen e John Hawkes. Tratto da una storia vera, il film racconta la storia di tre gruppi di scalatori che nel 1996 decidono di scalare il monte Everest e, durante la salita, vengono colpiti da una violenta tempesta di neve che causa la morte di otto di loro. La sceneggiatura del film è stata realizzata, prendendo in esame interviste ai sopravvissuti e libri pubblicati sull’accaduto nel corso degli anni. 

Dopo Non è un paese per vecchi e Il Grinta, Josh Brolin tornerà poi a lavorare con i Fratelli Coen nel 2016 per Hail Caesar, una commedia nera ambientata nella Hollywood degli anni ’50. Nel cast anche George Clooney, Channing Tatum, Tilda Swinton e Ralph Fiennes. La storia ruota intorno ad un uomo di nome Eddie Mannix che è incaricato di mettere a tacere i vari scandali delle celebrità, tra sesso, droga e altri vizi ed eccessi. Infine il regista Denis Villeneuve dirige Brolin nel thriller Sicario, una storia che presenta una scappatoia legale che permette ai mercenari di violare il confine del Messico per conto dei boss della droga, purché siano accompagnati da un uomo di legge. La poliziotta Tucson accompagna due ranger della delta force attraverso il confine, per catturare un boss della droga. Ma il mondo in cui si ritrova è pieno di violenza e depravazione, come non avrebbe mai immaginato. 

Scritto da Letizia Rogolino
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA