questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

I prossimi film di Benedict Cumberbatch

Attualità, Personaggi

23/12/2014

E’ uno degli attori più interessanti e intriganti del momento a Hollywood, un po’ per il suo talento, un po’ per quei lineamenti particolari che lo rendono spesso molto adatto a ruoli lontani dal genere umano. Benedict Cumberbatch è nato a Londra nel 1976 e ha sempre studiato per diventare attore. La sua carriera ha subito una svolta grazie ad alcune importanti serie tv, come Sherlock, in cui Cumberbatch interpreta una versione moderna del celebre investigatore Sherlock Holmes e il dramma della BBC Hawking, sullo scienziato Stephen Hawking al quale è dedicato anche il film La Teoria del Tutto in uscita a Gennaio 2015 con Eddie Redmayne. Tra le sue esperienze sul grande schermo ricordiamo il dramma storico L’Altra Donna del Re, Espiazione, l’intrigante La Talpa, l’epico War Horse di Spielberg, e alcuni dei ruoli che gli hanno donato maggiore visibilità come Into the Darkness - Star Trek di JJ Abrams, Il Quinto Potere di Bill Condon e il recente 12 Anni Schiavo di Steve McQueen.

Dopo aver interpretato il temibile Drago Smaug nella trilogia di Lo Hobbit, il cui ultimo capitolo è attualmente nelle sale, grazie alla tecnica della motion capture, Benedict Cumberbatch torna in carne ed ossa al cinema il 1° Gennaio 2015 con The Imitation Game, il biopic sul genio matematico Alan Turing, diretto da Morten Tyldum. Ambientato nella Manchester degli anni ’50, il film segue Turing, l’uomo che durante la Seconda Guerra Mondiale, viene assunto per far parte di un gruppo di esperti e studiosi che deve riuscire a decifrare il codice tedesco Enigma, con cui i Nazisti si scambiano importanti informazioni per organizzare le varie operazioni militari. Insieme a Cumberbatch nel cast troviamo Keira Knightley, Matthew Goode, Rory Kinnear e Mark Strong, per un film intenso ed intrigante, che coinvolge dalla prima all’ultima scena. Nei panni del protagonista l’attore convince pienamente regalando un’interpretazione piena di sfumature emotive e personali, che ricordano con delicatezza ed eleganza una vita che è stata fondamentale per la storia del mondo, ma è stata perseguitata per le sue debolezze e il suo orientamento sessuale, fino a costringerlo ad un gesto estremo.

Il 2015 inizia con The Imitation Game, ma poi continua con altri interessanti progetti per l’attore dagli occhi azzurri, come il thriller Blood Mountain diretto da Sergey Bodrov. Questo film porta sul grande schermo la storia di una squadra delle Forze Speciali di un appaltatore militare che cade vittima di un raid segreto. Il protagonista deve scortare uno dei terroristi più ricercati del mondo lungo un terreno ostile, per poterlo riconsegnare incolume alla giustizia. Dal Marocco di questo Blood Mountain, Benedict Cumberbatch sarà poi inviato in Iraq per The Yellow Birds, il film di David Lowery, ispirato al romanzo del veterano di guerra Kevin Powers, che ritrova nel cast anche Will Poulter e Tye Sheridan. Due ragazzi partono molto giovani per il fronte, e uno dei due si sente tremendamente in colpa per la morte del compagno Murphy e, quando torna a casa, comincia a vederlo ovunque, insieme a flashback della guerra e al tormento di quella promessa fatta e mai mantenuta. Nel 2015 Gary Oldman è pronto a tornare dietro la macchina da presa con il film Flying Horse, che coinvolge Benedict Cumberbatch nel ruolo di Harry Larkyns e Ralph Fiennes in quelli di Eadweard Muybridge. Il film infatti racconta la vita di quest’ultimo, soprattutto il periodo del 1870 quando il fotografo viveva nella Baia di San Francisco e scopre che la moglie lo tradisce con Larkyns, fino al 1874 quando decide di uccidere l’amante e viene assolto per “omicidio giustificato”. 

Si è parlato molto in questi ultimi mesi del coinvolgimento dell’attore inglese nell’universo Marvel, fino a quando è arrivata la conferma del suo ruolo di Doctor Strange nel prossimo film diretto da Scott Derrickson. Il film dovrebbe uscire nel 2016 e Cumberbatch dovrebbe vestire i panni di Stephen Vincent Strange, un ex neurochirurgo che diventa il mago supremo che protegge la Terra dalle minacce mistiche e magiche. Creato nel 1963 da Stan Lee e Steve Ditko, questo è sicuramente un personaggio affascinante e potrebbe essere un’occasione d’oro per introdurre l’attore talentuoso nel mondo dei fumetti, che colleziona sempre di più un successo dietro l’altro. Infine grande attesa per Il Libro della Giungla: Le Origini, il nuovo adattamento del classico di Kipling che sta preparando Andy Serkis per il 2017. Cumberbatch dovrebbe partecipare a questo film di fantascienza insieme a Christian Bale, Cate Blanchett e Naomie Harris, per raccontare la storia di un orfano cresciuto dai lupi e da altri animali, impegnati a difendersi dalla tigre Shere-KanIl Libro della Giungla ha avuto diverse revisioni e adattamenti come quello del 1994 di Stephen Sommers e il cartone animato della Disney nel 1967, e, oltre a Serkis, anche Jon Favreau sta lavorando sul suo Libro della Giungla in versione live action che dovrebbe uscire quasi in contemporanea.

Scritto da Letizia Rogolino
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA