questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

I Pinguini di Mr. Popper aprono Giffoni e Jim Carrey torna a far ridere e pensare…

Attualità, Interviste

09/06/2011

I pinguini di Mr. Popper arrivano a Giffoni. La nuova commedia di 20th Century Fox, interpretata da un esilarante Jim Carrey, sarà presentata al Giffoni Film Festival il prossimo 18 luglio in una grande anteprima che si terrà alla Cittadella del Cinema. Mentre la data di uscita nelle sale è prevista per il 12 agosto.

Ancora una volta la 20th Century Fox porta i suoi simpatici amici a Giffoni, dopo l’irruente Sansone lo scorso anno. Stavolta arriveranno i divertenti ed esuberanti pinguini che cambieranno la vita di Mr. Popper e che faranno sognare la platea dei 3.300 giovani giurati, provenienti da 50 paesi. Il Giffoni Film Festival si terrà dal 12 al 21 luglio 2011.

L’attore di origini canadesi, uno dei più grandi interpreti comici (le sue imitazioni dei suoi colleghi hollywoodiani sono da antologia, cercatele su You Tube) e non solo, ha presentato il film alla stampa americana dove esce il 17 giugno. Durante le interviste, veramente molto interessanti, Jim Carrey, che soffre di depressione da molti anni – e non lo ha mai tenuto nascosto – ha parlato del film e di come il lavoro lo aiuti a superare i momenti di crisi.

“Anche un film come I Pinguini di Mr. Popperha affermato Carrey – che è fondamentalmente comico parla però di una famiglia spezzata. Di un uomo, il mio personaggio cresciuto senza padre, e che quando diventa adulto ha due figli, una moglie, ma è divorziato. Se faccio un film così è perché penso di essere la persona giusta per farlo. Ci sono stati momenti nella mia vita in cui non mi sono sentito connesso con la mia famiglia, e allora certi ruoli scelgono me. Un film come Se mi lasci ti cancello ne è la prova, rispecchiava in pieno il mio stato d’animo perché ero stato cancellato dalla persona che amavo. Cancellato dalla sua vita che andava avanti anche senza di me... una esperienza che conoscono milioni di esseri umani ed è molto doloroso rendersi conto di essere stati cancellati. La genialità del film di Kaufman è stata proprio nella capacità di proporre un nuovo punto di vista su fatti già raccontati miliardi di volte come: la fine di un amore”.

“Per un attore – ha continuato Carrey – è importante distinguere la vita cinematografica da quella reale. Io devio dalla strada corretta come tutti, a volte prendo la rampa sbagliata e ci rimango per un po’, ma poi capisco che non ci posso stare a lungo perché non voglio perdere innocenza e fede nel mondo, e allora torno indietro. Sono un gran lettore dell’Universo e mi rendo conto che più passa il tempo più la deviazione dalla retta via e il ritorno sono veloci per me. E’ il mio lato metafisico che emerge”.

Un uomo, un interprete decisamente profondo che non sembra seguire la linea della vita hollywoodiana classica delle star ma che – da tempo – ha intrapreso e seguito vie completamente diverse, come le letture di Eckhart Tolle (esperto di spiritualità) e il buddismo. “Mi piace essere ribelle, come nei miei quadri. Non so dipingere, non sono mai andato a scuola, ma sto realizzando cose molto interessanti – almeno dal mio punto di vista. Non sono mai stato un fan di nessuno. L’Universo ci dice di seguire i nostri istinti e ci vuole coraggio per farlo. Sono attratto da nuove idee. Non mi dispiace un film volgarotto, mi fa ridere, ma amo anche che la gente esca da un mio film pensando di avere ricevuto qualcosa di più che una semplice risata. Io lavoro sodo e ho sempre creduto che la gente venga a vedere i miei film proprio per quella dose di innocenza che non ho ancora perso”.

“La pellicole che adoro, a livello di commedie sono tante da Tempi moderni, a Uno sparo nel buio con Peter Sellers che considero uno dei più grandi attori mai esistiti e che era la vera gemma della serie della Pantera Rosa, Shampoo, Harold e Maude e Il rompiscatole. Naturalmente includo anche un mio titolo nella cinquina, avrei dovuto vincere un Oscar per quel film”.

Scritto da Nicoletta Gemmi
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA