questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

I mostri oggi? Guardatevi intorno - Intervista a Diego Abatantuono

17/03/2009

Quando Age, Scarpelli, Maccari, Petri e Scola andarono a proporre a Dino De Laurentiis di produrre il loro film I Mostri ottennero un netto rifiuto. Troppo critico nei confronti dell'Italia del boom economico, di cui denunciava, attraverso una ventina di episodi vizi e perversioni. Poi arrivò I Nuovi Mostri nel 1977, e ora, I Mostri Oggi (nei cinema da27 marzo per Warner Bros.) di Enrico Oldoini, con Bisio, Abatantuono, Ferilli, Panariello, Finocchiaro etc. etc. un film che dimostra come furono profeti in patria quei maestri del cinema italiano. Ne abbiamo parlato con Diego Abatantuono.

A distanza di più di quaranta anni cosa è successo ai mostri all'italiana?
Se il primo film, I Mostri, quando è uscito nel 1963, sembrava quasi un film di fantascienza, nel senso che i personaggi sembravano dei marziani che non si sarebbero mai visti nella realtà_ oggigiorno la realtà ha sorpassato alla grande la fantasia. Quindi abbiamo solamente dovuto guardarci intorno per raccontare quello che si vede tutti i giorni.

Ognuno di noi potrebbe rientrare nella categoria dei mostri?
Nei primi due film si parlava di politici corrotti, furbi, intrallazzoni ed era ancora fantasia, perché certe cose non erano ancora avvenute. Oggi non è sostenibile una cosa del genere, dato che qualsiasi cosa tu pensi l'hanno fatta. Senza arrivare a quello che racconta Gomorra basta leggere i giornali e di idee ne hai a migliaia. Se noi oggi facessimo un film in cui in uno degli episodi - non c'è nel nostro film quello che vi sto dicendo ma poteva starci perfettamene - c'è un manager che prende in mano un' azienda, la fa fallire e se ne va con una buona uscita di 12 milioni di euro, racconterebbe un fatto di cronaca. Dieci, venti anni fa, era un episodio perfetto per I Mostri. Oggi è un episodio perfettamente inserito nella realtà. Tutti i fatti narrati negli episodi di I Mostri Oggi, hanno una ispirazione dalla realtà. Abbiamo però cercato di raccontarli su altre linee. Questa è una commedia, non un documentario, quindi l'ironia, la sorpresa, la comicità sono gli elementi di fondo del film.

 

Scritto da ADMIN
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA