questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

I mille volti di Filippo Scicchitano

Interviste, Personaggi

08/11/2013


Filippo Scicchitano, uno dei giovani attori emergenti del panorama italiano arriva al Festival di Roma, sezione Alice nella Città, con 'Il mondo fino in fondo', opera prima di Alessandro Lunardelli. Si tratta di un viaggio iniziatico, protagonisti due fratelli, apparentemente incapaci di comunicare tra loro. Uno di loro e' interpretato da Filippo, che incontriamo al Festival e che ci racconta una nuova pagina della sua carriera in ascesa.

Un viaggio fisico e metaforico, un road movie dei sentimenti che ti ha impegnato molto, cosa hai messo in valigia?
Per prima cosa ho portato con me la mia timidezza, la chiusura che ho nel mio DNA che poi per un caso e' anche quella del personaggio. E pois lo resto lo abbiamo costruito insieme al regista Alessandro Lunardelli e Luca Marinelli. È' stato un lavoro importante, mi sento migliorato, anche dalla consuetudine con Luca che è un grande attore, ho ampliato i miei orizzonti in tutti i sensi.

Mi piace anche parlare del tuo percorso di attore, parli di timidezza ed hai esordito con un personaggio sfrontatissimo, ora intimista, Filippo come lavori alla tua carriera di attore?
Analizzando il percorso che ho fatto e quello che sto facendo devo dire che sono soddisfatto della mia carriera così come si sta delineando. I ruoli che ho avuto la fortuna di interpretare e che quindi ho potuto scegliere - o per i quali sono stato scelto - erano tutti ben scritti. Si, in effetti questo ruolo e' agli antipodi da quello di Scialla, ma del resto questo lavoro si sceglie e poi si fa anche per questo motivo.

C'è una presenza forte della nauta in questo film, una sequenza meravigliosa di fronte al Ghiacciaio San Rafael, in cui non si capisce se lo stupore e' quello del personaggio o quello dell'uomo
In effetti abbiamo avuto un rapporto molto forte con la natura in questo film. Quando siamo stati finalmente di fronte al ghiacciaio che è un personaggio aggiunto di 'Il mondo fino in fondo' c'è stato vero stupore ed inquietudine, perché quel ghiacciaio si sta davvero continuamente sgretolando, assottigliando inesorabilmente. Li' non è una questione di essere o non essere attore, si tratta di mostrare l'emozione. Gli occhi non mentono mai, come dice il grande Al Pacino.

Parli ad un pubblico, quello di Alice, che è molto giovane, ansioso di scoprire posti nuovi, nutrirsi di emozioni. Pensi che un film come questo possa aiutare?
Credo si tratti di un film che può arrivare anche in maniera semplice, diretta, senza sovrastrutture, etichette, categorie. Come ogni mio collega spero che lo veda il maggior numero di persone possibile, di qualsiasi età, perché e' anche semplicemente un film onesto...

Scritto da Titta Digironimo
Tag: non vi sono tags per questo articolo
VOTO
 

LA PROSSIMA SETTIMANA