questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

I film Warner Bros da agosto a Natale

Attualità, Trade

14/07/2010

Con un breve "welcome speech" del Presidente e AD Paolo Ferrari, si è aperto ieri a Roma il "Warner Bros Day" iorganizzato dalla major presso la Casa del Cinema per presentare il listino del secondo semestre 2010.  La Convention, nel corso della quale sono stati mostrati ad un folto gruppo di esercenti e di giornalisti i trailer dei film in uscita da fine agosto a Natale,  è stata presentata dal Direttore Generale WB in Italia Nicola Maccanico, che prima di presentare i titoli del secondo gruppo ha reso noti gli eccellenti risultati del primo semestre, pari ad un fatturato di oltre 57 milioni di euro, di cui circa 18 provenienti dai titoli italiani, mentre i restanti 39 dai titoli americani. Un impegno, quello nei confronti del cinema italiano, "che alle iniziali motivazioni culturali ha sostituito delle concrete motivazioni nel mercato", e che continua anche nei mesi a venire. Sono tre infatti i titoli italiani inseriti nel line-up dei dieci titoli in uscita nel secondo semestre. L'obiettivo finale, dichiarato da Maccanico, è di superare il tetto dei 100 milioni di euro a fine anno. Un obiettivo sfidante, visto che rappresenterebbe il nuovo record della major nel territorio italiano. Il listino inizia con il reboot dell'horror ‘Nightmare’ (20 agosto), prosegue con la commedia romantica Amore a mille… miglia (3 settembre) con la coppia Drew Barrymore e Justin Long per arrivare al blockbuster Inception (24 settembre), diretto da Christopher Nolan e interpretato da Leonardo Di Caprio, uno dei film più importanti dell'anno. Ad ottobre il thriller The Town (8 ottobre), diretto e interpretato da Ben Affleck (Gone baby gone), e la commedia sentimentale Tre all’improvviso (3 dicembre), con Katherine Heigl e Josh Duhamel.

Tre pellicole in 3D: a settembre Cani e gatti: la vendetta di Kitty’(17 settembre), una pellicola interpretata da attori a quattrozampe, poi Il regno di Ga’hoole (29 ottobre). diretto da Zack Snyder, regista di 300, e a novembre l'attesissimo  Harry Potter e i doni della morte – parte I (19 novembre).
Ed infine tre pellicole italiane. Presentate dai rispettivi registi accompagnati dai produttori e da alcuni attori. Primo titolo Figli delle stelle (22 ottobre), diretto da Lucio Pellegrini e prodotto da Beppe Caschetto, interpretato da Claudia Pandolfi (presente alla Convention) e da Pierfrancesco Favino, Fabio Volo, Giuseppe Battiston, Paolo Sassanelli e Giorgio Tirabassi. "Un film brillante - ha detto il regista Lucio Pellegrini - che racconta la storia di un gruppo di spiantati che si mette in testa di rapire un politico. Un rapimento che provocherà molti eventi, più comici che tragici, e porterà ad un finale inevitabile (e top secret). Il film è una cavalcata a partire dal centro di Roma verso le montagne della Val d'Aosta."


I fratelli Vanzina, senza Raoul Bova impegnato sul set, hanno mostrato il railer di Ti presento un amico (12 novembre), in cui Bova è letteralmente accerchiato da un casst di splendide attrici: Barbora Bobulova, Martina Stella, Sarah Felberbaum, Kelly Reilly. "Una commedia sofisticata - afferma Carlo Vanzina -  in cui Raoul Bova si cimenta in un ruolo alla Hugh Grant. E' un film gentile, molto gradevole, senza nessuna volgarità, con un ritmo forsennato."
Prima di passare il microfono al regista del film successivo, Nicola Maccanico ha voluto fare una ulteriore precisazione:  "Quando un film è diretto da e interpretato da Sergio Castellitto e scritto da Margaret Mazzantini, anche l'idea di posizionarlo a Natale non è più una grande sfida. C'è un grande pubblico a Natale che può aver voglia di ridere anche in maniera intelligente."

Tratto dall’omonimo romanzo di Margaret MazzantiniLa bellezza del somaro (24 dicembre), prodotto da Roberto Cicutto e Luigi Musini, è diretto e interpretato da Sergio Castellitto (accompagnato dall'attore Marco Giallini).  "Ho semplicemente - ha detto Castellitto - cercato di fare un film che vorrei andare a vedere. Un film che vi farò fare una buona dozzina, ma forse molte di più, risate, e che racconta la mia vita come padre, come uomo, come marito, amante e che lascia in qualche misura un retrogusto di affettuosa malinconia. Sono un ragazzo fortunato, perché ho sposato Margaret Mazzantini che scrive in modo straordinario e dopo Non ti muovere ha voluto regalarci una commedia molto speciale. Sono molto fortunato anche perché tramite Cicutto e Musino che producono il film, siamo approdati alla Warner, che ci consegna una bella fiducia nel futuro, con questa uscita natalizia che tra cinepanettoni e blockbuster un pò ci spaventa, ma visto che siamo incoscienti e coraggiosi ci eccita molto."
"Quello che avete visto oggi - ha concluso Maccanico - è l'inizio di un percorso che continua nel 2011 e ci vede molto solidi ai blocchi di partenza. E che ci vedrà altrettanto solidi anche all'arrivo."

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA