questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

I film in uscita il 24 ottobre - parola ai protagonisti

Attualità

22/10/2013

Tre dei grandi film in uscita questa settimana hanno destato l'attenzione della critica e del pubblico, stiamo parlando di "La vita di Adele", "Il quinto potere" e "Runner, Runner", scopriamoli attraverso le dichiarazioni dei protagonisti.
Il primo è il vincitore del Festival di Cannes "La vita di Adele", le dichiarazioni delle protagoniste hanno destato molte sorprese. Prima entusiaste del film, hanno poi fatto una piccola retromarcia dichiarando di essersi spinte troppo al di la del concesso. Quando al regista viene chiesto se il suo è un film troppo estremo, Kechiche risponde: "Io penso che si possa sempre andare oltre: il cinema ci permette di esplorare determinate verità interiori in modo perfino più profondo di quanto non riusciamo a fare nella vita reale. Il nucleo del mio film è l’amore, ma La vita di Adèle include tante altre tematiche, fra cui il ruolo del caso o del destino nella nostra vita. Questo aspetto, l’importanza del caso, è sintetizzato dal primo incontro fra Adèle ed Emma, che determinerà tutti gli sviluppi successivi. Se "La vita di Adèle" è stato così apprezzato il merito è soprattutto di Adèle Exarchopoulos, che è riuscita ad esprimere le emozioni del personaggio con una forza straordinaria". Mentre per Emma, ovvero Léa Seydoux, il regista ha dichiarato:"Il suo personaggio rappresenta una sorta di strumento per far sviluppare il destino di Adèle. La sua presenza permette ad Adèle di prendere davvero coscienza di se stessa e dei propri principi"
L'attrice Adèle Exarchopoulos ha dichiarato: "Una parte del film deriva comunque dall’improvvisazione, ma si tratta pur sempre del frutto di un lavoro di squadra molto intenso, davvero difficile da riassumere in poche parole. Il fatto di girare la storia in ordine cronologico è stato importante per favorire la mia immedesimazione con il personaggio di Adèle." La collega Léa Seydoux ha così commentato la sua partecipazione al film: "non facciamo sesso sul serio, per quelle scene avevamo il corpo ricoperto da una guaina, neanche le parti intime che vedete sono le nostre. Kechiche continuava a urlarci che non voleva i nostri corpi, ma la nostra bellezza. Abbiamo girato non so quanti ciak, eravamo sempre nude, per diventare quell'unico che lui cercava, alla fine mi sono sentita un po' manipolata. Non penso che sarei in grado di ripetere l'esperienza"

Un altro film che ha destato interesse, un po' per gli argomenti trattati, un po' per le dichiarazioni da parte del reale personaggio a cui è ispirata la storia è "Il quinto potere". Julian Assange ha addirittura scritto al protagonista del film che lo personifica (qui la lettera), Benedict Cumberbatch, dichiarando: "Le tue abilità nella recitazione sono nelle mani di persone che sono lì fuori per eliminare me e WikiLeaks dal mondo. Io credo che dovresti riconsiderare il tuo coinvolgimento in questa impresa, considerando le conseguenze della tua collaborazione con un progetto che diffama e marginalizza un rifugiato politico vivente a vantaggio di uno stato trincerato, corrotto e pericoloso."

Attesa nelle sale è la coppia Affleck - Timberlake, protagonisti di "Runner, Runner", storia di un intrigo internazionale che si basa sul poker online, il premio Oscar per la regia di "Argo", Affleck che da sempre si dichiara un assiduo giocatore online ha dichiarato che il poker online è come il crack e lo ha fatto proprio in un intervista di presentazione del nuovo film. Quando si dice avere un tempismo perfetto.

Scritto da Sonia Serafini
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA