questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

I 36 minuti rubati di Harry Potter e i Doni della Morte

Attualità

18/11/2010

E' uno dei film più attesi dell'anno. Uscirà domani in 930 sale cinematografiche italiane ed in qualche decina di migliaia di sale in tutto il mondo.  Preceduta da critiche positive, la prima parte di Harry Potter e i Doni della Morte - Parte I rappresenta l'inizio del finale che si preannuncia sorprendente e molto dark, di una delle saghe fantasy più popolari della storia del cinema. Un fenomeno che non poteva non interessare anche la pirateria. Sembra che qualche centinaia di migliaia di utenti della Rete in tutto il mondo abbiano potuto accedere ad una corposa anteprima del film diretto da David Yates, grazie ad un file apparso  'magicamente' lunedì scorso. Nel file i primi 36 minuti del film. I vertici Warner Bros, la major che produce e distribuisce il franchise, si sono immediatamente allertati, facendo presente che si tratta di una clamorosa violazione del copyright, ed impegnandosi a rimuovere i file, e soprattutto ad individuare come sia potuta accadere una cosa del genere, vista la ferrea security che ha accompagnato tutti i materiali del film.  Sembra che l'autore del leak sia riconducibile a uno dei destinatari del DVD di presentazione inviato dai dirigenti americani della Warner Bros ai vari addetti ai lavori. Un disco contenente la sola prima mezz'ora del film. E sembra che il file sia stato inviato dal destinatario ad alcuni siti di Bit Torrent (incluso The Pirate Bay) ottenendo immediatamente un successo strepitoso. Adesso il file è stato rimosso, ma pare che fosse imbollinato con watermark indicante mittente e soprattutto destinatario dell'anteprima. Quindi il cattivone dovrebbe essere già stato individuato. Staremo a vedere.
Una cosa è certa: Harry Potter è da sempre uno dei personaggi più cliccati dagli internauti: la copia pirata di Harry Potter e il Principe Mezzosangue detiene, con 8 milioni di download, il record del film più piratati.

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA