questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Hotel Transylvania testa a testa con Skyfall in Italia

Attualità, Box Office

12/11/2012

L'esordio di ben undici titoli ha catalizzato solo parzialmente il mercato, con cinque nuovi titoli nei primi sette posti e tutti gli altri fuori della top ten. E' stato comunque un long week end molto vivace, caratterizzato principalmente dalla corsa tra due campioni: Transylvania e Skyfall, che si sono divisi la vetta: il primo (grazie al 3D) come incassi (2,4 contro 2,3 milioni di euro) ed il secondo come numero di spettatori (325.311 contro 333.956).  Skyfall sfiora i 10 milioni di euro in totale, superando in undici giorni di programmazione l'incasso totale di tutti i capitoli precedenti.  Terza posizione, e risultato eccellente, per l'esordiente Venuto al mondo di Sergio Castellitto, con 1,4 milioni alla media di 3.924 euro per sala (superiore a quella di Skyfall).
Discreto, ma non eccezionale l'esordio in quarta posizione di Argo di Bel Affleck, con 815mila euro (media di 2.745 euro per sala), un film che sembrerebbe al momento sottostimato dal superaffollato mercato italiano, ma che grazie al passaparola dovrebbe quantomeno reggere senza grossi problemi. Scende in quinta posizione Viva l’Italia di Massimiliano Bruno che perde il 64% di spettatori e comunque porta a casa altri 661mila euro per un totale non entusiasmante, ma tutt'altro che disprezzabile, di 4.6 milioni. In sesta e settima posizione altre due new entries, entrambe con risultati piuttosto mediocri: il thriller con Robert De Niro e Sigourney Weaver Red Lights che incassa 546mila euro (media di 2.285 euro per sala) seguito dalla commedia Vicini del terzo tipo con Ben Stiller e Vince Vaughn con 236mila euro (media di 2.150 euro). In ottava, nona e decima posizione ritroviamo tre titoli ancora in programmazione tutti e tre in caduta libera, con una perdita per ciascuno superiore al 70% di spettatori rispetto allo scorso week end. Gladiatori di Roma e L'era glaciale 4 sono rispettivamente  all'ottavo e al nono posto con 209mila euro (per un totale di 3,2 milioni) e di 122mila euro (totale 16.3 milioni): entrambi letteralmente silurati da Transylvania, ed a conferma, laddove ce ne fosse bisogno, che il mercato 'familiare' non ha spazio sufficente per tre titoli animati in contemporanea. Chiude la classifica Le Belve di Oliver Stone con 178mila euro (2.4 milioni in totale), anche questo un titolo che avrebbe meritato di più.
Per trovare gli altri titoli esordienti bisogna scendere al 16° posto per Code name: Geronimo (72mila euro, media 930 euro), Paris-Manhattan 19° posto con 47mila euro, media, discreta, di 1.996 euro), La nave dolce 25° con 23mila euro, media di 898 euro), La ballata dell'odio e dell'amore 34° Posto con 7.816 euro, media di 977 euro), La collina dei papaveri 41° posto con 4.286 euro, media di 714 euro), Un milione di giorni 43° posto con 2.680 euro).

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA