questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Harry Potter e i doni della morte parte II,  oggi la première mondiale a Londra

Attualità

07/07/2011

E' un giorno storico questo giovedì 7 Luglio per i potteriani di tutto il mondo. Si terrà a Londra infatti la première mondiale di Harry Potter e i doni della morte parte II, che vedrà per l'occasione sfilare sul red carpet l'intero cast. Da tre giorni a Londra come riportato dalle foto che circolano in rete da ore, i fan si sono accampati a Trafalgar Square per l'occasione, vestiti con i colori di Grifondoro, la casa dei coraggiosi di Hogwarts alla quale Harry, Ron ed Hermione appartengono fino dal primo giorno di scuola. L'evento si svolgerà dalle 17 di oggi e sarà possibile seguirlo in streaming sul social network Facebook partecipando all'evento ''Harry Potter and the Deathly Hallows – Part 2 World Premiere Live Stream'. Ieri si è tenuta invece l'anteprima riservata alla stampa.

Durante la conferenza a King's Cross è intervenuto parte del cast (grande assente proprio Daniel Radcliffe, che ha salutato il pubblico attraverso un videomessaggio perchè impegnato con le prove di un musical a Broadway, ed ha affermato che questa pellicola è la sua preferita dell'intera saga), i produttori ed un entusiasta David Yates. A parlare anche il solitamente restio Ralph Fiennes, che con il suo Voldemort ha letteralmente terrorizzato i bambini di tutto il mondo: l'attore ha scherzato sulla sua 'condanna' ad interpretare spesso il cattivo di turno, come il nazista di Schindler's list. Tenera e divertente Emma Watson che ha confessato di aver avuto una tremenda cotta per il compagno di set Tom Felton aka Draco Malfoy, 'ormai passata da tempo' ha detto per rassicurare la fidanzata del collega presente in sala. In generale è condiviso da cast e crew un unico pensiero, la consapevolezza di aver condiviso un'esperienza decennale unica, il rimpianto per un pezzo di vita che se ne va, ma anche la spinta a poter provare qualcosa di lavorativamente nuovo.

Nel frattempo iniziano ad arrivare dopo l'anteprima per i giornalisti, le prime recensioni sulla pellicola della stampa internazionale, tutte complessivamente positive (cosa facilmente intuibile anche dopo lo screening test di Chicago che aveva soddisfatto i fan; impresa non facile dopo lo scivolone nella sceneggiatura de Il principe mezzosangue anche se effettivamente fare peggio era francamente difficile). Dice Philip Womack per il Telegraph: "la più grande vittoria di quest'ultimo film è che riesce a colmare le lacune della scrittura di JK Rowling, che nell'ultimo volume non era riuscita a trasmettere il necessario senso di epicità (mi permetto di dissentire avendo letto il romanzo n.d.r.); Una prova cinematografica monumentale." Justin Chang per Variety: "Va visto e giudicato come la seconda metà di un unico lungo film. Yates riesce a far convergere gli innumerevoli filoni drammatici, tematici, romantici, emotivi e musicali dei sette film precedenti. E per tutto il tempo, Yates e Kloves si prendono molte libertà - e molto intelligenti - con il testo sacro di JKR, in particolare durante il lungo e devastante assedio a Hogwarts". Tom McCarthy di Hollywood reporter:"Yates, che nei film precedenti era sembrato troppo diretto e asciutto, qui utilizza invece il suo pieno potenziale, orchestrando un'enorme scacchiera di eventi con finezza impressionante e una più intensa composizione drammatica. Il duello finale tra Harry e Voldemort, due contendenti di pari forza, si compone di una serie di fasi distinte, che rivelano gli ultimi strati di informazione. Ed è ben alleggerito da tocchi di umorismo."

In Italia la pellicola verrà presentata in anteprima il 12 Luglio durante la 41esima edizione del Giffoni Film festival. Approderà poi nelle nostre sale il giorno successivo, con due giorni di anticipo rispetto alla release americana, per rispettare la tradizione tutta italiana di far uscire i film della saga al mercoledì. La storia riprenderà da dove si era interrotta la pellicola precedente, con Harry, Ron ed Hermione a Villa Conchiglia a piangere la morte dell'Elfo Dobby, mentre Voldemort che ha profanato la tomba di Silente è in possesso della bacchetta di sambuco. Il giovane mago ha però una giusta intuizione: gli ultimi Horcrux, gli oggetti nei quali il Signore Oscuro ha nascosto parte della sua anima per rendersi immortale, devono necessariamente trovarsi ad Hogwarts, la scuola che per Voldemort, come per lui, ha rappresentato la prima vera casa. Decide così di tornare con l'aiuto dei due amici e dell'Esercito di Silente guidato ormai da Neville. Il signore oscuro scopre però il piano del ragazzo e guida dunque i suoi Mangiamorte nella battaglia finale....

 

Scritto da Manuela Blonna
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA