questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Grandi applausi per Terraferma di Emanuele Crialese

Attualità, Interviste, Personaggi

04/09/2011

Il momento dell’italia è arrivato. E se l’accoglienza riservata al primo film italiano passato in concorso qui a Venezia 68, Terraferma di Emanuele Crialese, può essere un metro di misura valido si può dire che è andata davvero bene. Calorosi applausi a fine proiezione e, altrettanta, calorosa accoglienza per il regista e il cast in conferenza stampa. Leone d’Argento rivelazione nel 2006 con Nuovomondo, Emanuele Crialese, ritorna al Lido con una storia in presa diretta di due donne, una isolana e una straniera, alla ricerca della propria Terraferma.

Oltre alle donne intorno alle quali ruota il cuore del film, c’è il mare, l’isola e gli immigrati che ogni giorno arrivano a Linosa. Donatella Finocchiaro interpreta Giulietta e ci racconta chi è il suo personaggio: “E’ una madre – afferma l’attrice – che vuole un futuro diverso per suo figlio. Quindi lei sogna di fuggire di andarsene da quell’isola alla quale tanto è legata quanto sa essere la sua trappola e quella della sua famiglia se decidono di restare. Però il suo sogno di fuga di deve confrontare con quello di Sara che arriva dal mare sui barconi della speranza. Un incontro scontro che diventa un’amicizia, tra due donne e due culture molto diverse”.

 “Emanuele Crialese – continua la Finocchiaro – quando è sul set chiede una grande partecipazione ai suoi attori, una partecipazione soprattutto emotiva che uno deve tenere dentro e fuori le riprese. Questo fa parte del suo metodo di lavoro. Abbiamo vissuto come una famiglia, restituendo appieno in scena le sensazioni vissute durante le riprese dalla troupe italiana e da Timnit T. – che interpreta Sara nel film – dato che lei è una vera superstite di questi continui e terrificanti viaggi della speranza che ogni giorno, ogni giorno continuano sulle nostre coste. Ma Terraferma non è la storia degli immigrati che arrivano in Italia è la storia di noi italiani e di come ci comportiamo, rapportiamo con loro, che sono la nostra nuova e vera realtà. Come ha detto Emanuele: “Gli isolani sognano di andare via ma non lo fanno, gli africani credono di essere arrivati e invece no. Siamo di fronte a due mondi, due speranze, che si confrontano”.

 Alla Mostra del Cinema Donatella Finocchiaro è anche presente in veste di regista con il suo esordio: Andata e Ritorno, in cui alcuni amici siciliani dell’attrice come Franco Battiato o Carmen Consoli, parlano del loro rapporto con la loro Terra, la Sicilia.

Terraferma sarà nelle sale a partire dal 7 settembre distribuito da 01 Distribution.

 

Scritto da Nicoletta Gemmi
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA