questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Golden Globes: vincono Boyhood e Grand Budapest Hotel

Attualità, Eventi

12/01/2015

Considerati a torto o a ragione l’anticamera degli Oscar, quest’anno i Golden Globes hanno giocato d’anticipo, premiando i propri candidati quattro giorni prima che l’Academy annuci le proprie nomination (giovedì). I vincitori di questa 72a edizione dei premi assegnati dalla stampa estera accreditata a Hollywood sono nella categoria film drammatico  Boyhood  di Richard Linklater (anche miglior regista e miglior attrice non protagonista) e nella categoria commedia The Grand Budapest Hotel di Wes Anderson. Battuti i favoriti Selma e Birdman. Boyhood, uno degli esperimenti cinematografici più straordinari, racconta dodici anni di vita di un ragazzino, dall’infanzia alla vita adulta, e della sua famiglia. Il film è stato girato appunto nel corso di dodici anni.  Anche The Grand Budapest  di Wes Anderson è a tutti gli effetti un film a suo modo bizzarro, non tanto nella produzione quanto nella storia originalissima del concierge di un lussuoso  albergo europeo e di un fattorino che diviene il suo più fidato amico. 

George Clooney nel ricevere il Cecil B. Demille, un riconoscimento speciale che attesta il suo impegno nel campo umanitario, ha dichiarato Je suis Charlie, ricordando nel discorso di ringraziamento la grande marcia di Parigi in cui milioni di persone non solo i leader del mondo ma persone normali, cristiani, ebrei, mussulmani, hanno marciato per affermare l'idea di non voler camminare nella paura. 

Ecco l’elenco completo dei Premiati.


Miglior film drammatico:
Boyhood
Foxcatcher
The Imitation Game
Selma
La teoria del tutto


Miglior film commedia o musicale:
Birdman
Grand Budapest Hotel
Into the Woods
Pride
St. Vincent


Miglior regista:
Wes Anderson - Grand Budapest Hotel
Ava DuVernay - Selma
David Fincher - L'amore bugiardo
Alejandro Gonzales Inarritu - Birdman
Richard Linklater - Boyhood


Miglior attore in un film drammatico:
Steve Carrell - Foxcatcher
Benedict Cumberbatch - The Imitation Game
Jake Gyllenhaal - Lo sciacallo
David Oyelowo - Selma
Eddie Redmayne - La teoria del tutto


Miglior attrice in un film drammatico:
Jennifer Aniston - Cake
Felicity Jones - La teoria del tutto
Julianne Moore - Still Alice
Rosamund Pike - L'amore bugiardo
Reese Whitherspoon - Wild


Miglior attrice in un film commedia o musicale:
Amy Adams - Big Eyes
Emily Blunt - Into the Woods
Helen Mirren - Amore, cucina e curry
Julianne Moore - Maps to the Stars
Quvenzhané Wallis - Annie


Miglior canzone originale:
"Big Eyes" - Big Eyes
"Glory" - Selma
"Mercy Is" - Noah
"Opportunity" - Annie
"Yellow Flicker Beat" - Hunger Games: Il canto della rivolta - Parte 1


Miglior attore in un film commedia o musicale:
Ralph Fiennes - Grand Budapest Hotel
Michael Keaton - Birdman
Bill Murray - St. Vincent
Joaquin Phoenix - Vizio di forma
Christoph Waltz - Big Eyes


Miglior attrice non protagonista:
Patricia Arquette - Boyhood
Jessica Chastain  - A Most Violent Year
Keira Knightley - The Imitation Game
Emma Stone - Birdman
Meryl Streep - Into the Woods


Miglior attore non protagonista:
Robert Duvall - The Judge
Ethan Hawke - Boyhood
Edward Norton - Birdman
Mark Ruffalo - Foxcatcher
J.K. Simmons - Whiplash


Miglior film in lingua non inglese:
Force Majeure
Viviane
Ida
Leviathan
Tangerines / Mandariinid



Miglior sceneggiatura:
The Grand Budapest Hotel
Gone Girl
Birdman
Boyhood
The Imitation Game


Miglior colonna sonora originale:
Birdman
The Imitation Game
L'amore bugiardo
Interstellar
La teoria del tutto


Miglior film d'animazione:
Big Hero 6
Il libro della vita
Boxtrolls
Dragon Trainer 2
The Lego Movie 

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA