questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Gli Ex dei Vanzina conquistano l’Italia

Attualità, Box Office

10/10/2011

Con 1,8 milioni di euro Ex: Amici come prima dei fratelli Vanzina scalano il podio più alto della classifica, ottenendo tra l'altro anche un'ottima media per sala di 3.596 euro. Il che significa che finalmente il pubblico torna a gradire la commedia, e che ha apprezzato anche il cambiamento di rotta e di comicità che i Vanzina hanno impresso alla loro pellicola, rispetto al primo episodio diretto da Fausto Brizzi. Dimostrano di avere, nonostante la taglia, muscoli da vendere  i microscopici Puffi che dopo quattro settimane incassano un altro milione di euro, per un totale di 9,6 milioni, precedendo molti altri esordienti di rango, a cominciare dal quinto episodio della saga di Final Destination, in terza posizione con 818mila euro ed una media, non particolarmente esaltante visto il sovrapprezzo del 3D, di 2500 euro. Va molto meglio, e sembrerebbe in controtendenza rispetto al modestissimo risultato americano, l'esordio di Abduction, l’action thriller con protagonista assoluto Taylor Lautner. che si piazza in terza posizione con  672mila euro e con la media più alta del week end di 3.633 euro.  Discesa piuttosto brusca per Baciato dalla fortuna, che adesso troviamo in quinta posizione con 594mila euro ed un totale di 1,8 milioni in dieci giorni.

Resta invece inchiodato al sesto posto A Dangerous Method di Cronenberg, che uscito in metà circa delle sale di Baciato dalla fortuna in dieci giorni totalizza 1,2 milioni e continua ad avere una delle medie per schermo più alte (3.216). Niente da fare per Drive, il bellissimo film di Winding Refn non decolla e alla seconda settimana scende in settima posizione (pur perdendo percentualmente solo il 16%)  e incassa 1,3 milioni complessivi.  Discesa rapida anche per L'alba del pianeta delle scimmie, altro flop eccellente di questa stagione, che troviamo in ottava posizione con un totale di 3 milioni in tre settimane. In nona posizione Blood Story, con 1,1 milioni in due settimane, seguito da Carnage di Polanski che in quattro settimane raggiunge i 3 milioni. Il miglior risultato dei film presentati al festival di Venezia. Tutti fuori della top ten gli altri, numerosi esordienti del week end. L'appassionato Jane Eyre, nonostante la presenza di Fassbender, l'attore del momento, nel ruolo da protagonista, si ferma in dodicesima posizione con 148mila euro ed una media di 1.580 euro per schermo. Va ancora peggio, ma in parte si immaginava vista la vocazione tutt'altro che spettacolare del film,  al maestro Olmi,  tredicesimo con 133mila euro ed una media di 1693 euro per sala. Tomboy è sedicesimo, ma ottiene una delle migliori medie per sala di 3.293 euro. L'amore fa male è diciassettesimo, ed il notevole L'amore che resta, nonostante la firma di Gus Van Sant. è ventunesimo.


Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA