questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Giovanna Mezzogiorno la nostra giurata a Cannes

Attualità

22/04/2010

Oltre a Daniele Luchetti in concorso con La Nostra Vita, Sabina Guzzanti tra le Proiezioni Speciali con Draquila – L’Italia che trema, Le Quattro Volte (lungometraggio) di Michelangelo Frammartino e Tre Ore (cortometraggio) di Annarita Zambrano alla Quinzaine des Realisateurs c’è lei, la nostra grande attrice: Giovanna Mezzogiorno nella Giuria dei Lungometraggi in Competizione, ovvero quelli che concorreranno per la Palma d’Oro. Insieme ad Alberto Barbera (ex direttore della Mostra di Venezia e attuale direttore del Museo Nazionale del Cinema di Torino). La Mezzogiorno che l’anno scorso era a Cannes come protagonista di Vincere di Marco Bellocchio insieme a Filippo Timi con il film in concorso ritorna in veste di giurata. Oggi con una intervista su Il Messaggero l’attrice afferma: “La soddisfazione è immensa, non avevo prima d’ora mai fatto la giurata ad un Festival così importante, eccetto una volta, a Bellaria con Enrico Ghezzi. Sono molto felice di tornare a Cannes, ma rispetto allo scorso anno sono molto meno  nervosa, non avendo pressioni addosso, se non quelle stimolanti di dovere giudicare quello che vedrò”. Continua l’attrice: “Essendo la prima volta che mi trovo in questo ruolo non so, sinceramente, che tipo di giurata sarò. Non credo ci sia una tecnica per valutare un film o, almeno, io non ne adotterò una. Priviligerò di certo l’aspetto emotivo ed emozionale che il film sarà capace di provocare in me, sia horror o privo di dialoghi. Una valutazione sul linguaggio tecnico per me sarà assolutamente secondaria”. Ricordiamo che intanto Giovanna Mezzogiorno è una delle protagoniste del film di debutto di Rocco Papaleo, suo grande amico oltre che collega, Basilicata Coast to Coast  e che il film sta andando benissimo. Ne siamo molto felici perché è un’opera che merita di essere vista e del successo che ha avuto e speriamo continui ad avere. Intanto la Mezzogiorno ci tiene a precisare che il 29 maggio uscirà Sono viva, opera prima di Dario e Filippo Gentile dove interpreta una barista enigmatica all’interno di un noir ambientato tutto in una notte. Da poco si è celebrato il padre di Giovanna, Vittorio Mezzogiorno, alla Casa del Cinema, con il documentario Negli occhi di Daniele Anzellotti e Francesco Del Grosso, di cui la figlia è la voce narrante. A tal proposito la Mezzogiorno ci tiene a dichiarare: “Cerco di portare avanti il grande insegnamento di mio padre, di affrontare questo mestiere come una missione”. E vista la serietà, la disciplina e il rigore dell’attrice ne siamo sicuri che per lei sarà così... Come la vedete la coppia Giovanna Mezzogiorno e Tim Burton (Presidente della Giuria del Festival), niente male, che ne dite?

Scritto da Nicoletta Gemmi
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA