questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Giornate Professionali: Warner incontenibile

Anteprime, Attualità

05/12/2014

La Regina del mercato arriva per ultima e spetta a Warner Bros. chiudere in bellezza questa 37a edizione delle Giornate Professionali di Cinema. Un primato consolidato per tre anni consecutivi come ha ricordato il Direttore Generale Nicola Maccanico che prima di mostrare il mega-promo, citando Oscar Wilde (La felicità è amare ciò che si ha), ha fatto alcune riflessioni sulla tenuta, nonostante tutto, del mercato nel 2014 e sull’importanza strategica per la sua crescita del prossimo anno, dove l’offerta di contenuti e la sua spalmatura nei dodici mesi, estate compresa, si annuncia particolarmente felice. “Vogliamo sorprendervi nella continuità” ha detto, e a fine convention possiamo dire senza ombra di dubbio che ci è riuscito. 

Si inizia con il cinema italiano, la ‘terza gamba’ di Warner, che accanto ai prodotti americani della casa madre e della Sony Pictures, da dieci anni coproduce e distribuisce ogni anno  alcuni titoli italiani (vedi l’anno passato il campione di incassi Un boss in salotto). La pellicola in questione è Noi e la Giulia, una commedia corale sulla “generazione del piano B” ovvero i trentenni e quarantenni che cercano di fuggire dal precariato con vite alternative, come il classico agriturismo. Ed è proprio questa la vicenda del film che è stata raccontata dal regista Eoardo Di Leo e dai protagonisti Luca Argentero e Anna Foglietta che hanno mostrato in anteprima alcune immagini, che lasciano intravedere una deriva mafiosa e tragicomica alla vicenda dei quattro trentenni alle prese con l’apertura di un agriturismo nel Sud. Noi e la Giulia uscirà il 19 febbraio. 

Poi si passa al vero e proprio promo reeel, con una sequenza davvero impressionante di titoli e di autori. Si parte con Peter Jackson e le immagini spettacolari di Lo Hobbit La Battaglia delle cinque Armate, ultimo capitolo della seconda saga fantasy in prossima uscita natalizia, e si prosegue con Clint Eastwood e alcune sequenze agghiaccianti di American sniper, la storia vera del super-cecchino dell’esercito americano, interpretato da Bradley Cooper, in uscita il 1 gennaio. Poi, dopo alcune clip ed il trailer del sequel Come ammazzare il capo 2, arriva il primo colossal di fantascienza Jupiter – Il destino dell’universo (5 febbraio) firmato dai fratelli Wachowski, seguito dalle primissime immagini del nuovo film di Paul Thomas Anderson Vizio di forma, con il tris di interpreti (quasi irriconoscibili) Jaoquin Phoenix, Benicio Del Toro, Owen Wilson. Si passa ai primi titoli Sony con le immagini mozzafiato, sconsigliate a chi soffre di vertigini, di The Walk di Robert Zemeckis, una pellicola girata sui tetti dei più alti grattacieli che racconta l’impresa del vita de funambolo francese Philippe Petit, che nel 1974 fece avanti ed indietro per ben otto volte su una corda tra le due Torri Gemelle. Per spezzare la tensione arriva il trailer animato di Hotel Transilvania 2, seguito da un Will Smith borseggiatore in Focus Niente è come sembra e dall’esilarante The interview (22 gennaio) con la coppia di conduttori di un talk show James Franco - Seth Rogen scelta dal dittatore nordcoreano  Kim Jong-un per l’unica intervista mai concessa.  Dopo la commedia per famiglie Annie, si passa alle immagini potenti di In the heart of the sea di Ron Howard (uscita 19 marzo) che narra la storia della baleniera Essex e della tragica caccia al più malvagio dei mostri marini, Moby Dick. La galoppata continua con il regista Neill Blomkamp che dopo Elysium e District 9 si cimenta ancora una volta con lo sci-fi Chappie inerpretato da Hugh Jackman che mette in scena una nuova generazione di robot e subito dopo l’horror di Insidious 3. Si torna in casa Warner con l’apocalittico San Andreas con Dwayne Johnson alle prese con un terremoto che rade a terra la  California, seguito dal colosal fantasy Pan (15 luglio) che rilancia in 3D la storia immortale di Peter Pan e per finire un lungo e impressionante promo di Mad Max Fury Road di George Miller, in uascita a metà maggio, che rilancia e amplifica all’ennesima potenza e violenza le atmosfere originali del primo film della serie.

Oltre a questi titoli di cui sono stati generosamente offerti molti materiali video, sono stati annunciati molti altri titoli che faranno parte del mega listino Warner 2015  ma dicui evuìidentemente non erano ancora disponibili materiali. Tra questi, per citarne solo alcuni, Spectre (29 ottobre) ovvero il Bond 24 di Sam Mendes, il nuovo film di Woody Allen, ancora senza titolo, con Emma Stone e Joaquin Phoenix, Don’t Mess With Texas con la coppia Reese Witherspoon - Sofia Vergana, Operazione U.N.C.L.E. di Guy Ritchie, poi il sequel Magic Mike XXL con Channing Tatum e Grimsby con Sacha Baron Cohen, The Intern con Robert De Niro.

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA