questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Gina Lollobrigida, una leggenda al Festival

31/10/2008

Premiata col Marc'Aurelio alla carriera, l'attrice ricorda i suoi tempi d'oro al cinema, tra De Sica e Sean Connery, e lascia intuire ancora tanta voglia di tornare sul set.

Se dovessimo trovare un titolo di un film che si addica alla nostra Gina Lollobrigida, quel titolo sarebbe "Io sono leggenda". Con ben 70 film sul suo curriculum artistico e una carriera che supera i sessant'anni, lei è una delle star italiane più conosciute al mondo. Oggi viene premiata col Marc'Aurelio alla carriera dal Festival Internazionale del Film di Roma.

"Fare l'attrice non era nei miei progetti - rivela la Lollo - Mi ero indirizzata verso una carriera d'artista. Frequentavo l'accademia delle belle arti dove imparavo a fare sculture. Per ben due volte mi hanno fermata all'uscita, proponendomi di fare cinema. Io, dentro di me non volevo, ma il destino aveva già deciso. Quando me lo richiesero, sfacciatamente dissi che non mi bastavano più mille lire, lo avrei fatto per un milione... loro dissero che andava bene! Dopo la guerra avevo perso tutto, quindi mi è capitato anche di lavorare per vivere".

La Lollobrigida ha parlato con grande ammirazione di Vittorio De Sica, con cui nel '54 ha girato il bellissimo Pane, amore e fantasia: "De Sica era un artista e avrei fatto qualunque cosa per lui. Mi ha incoraggiata, perché lui aveva visto prima di chiunque altro che avrei fatto faville in questo mestiere".

Scritto da ADMIN
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA