questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Franco Battiato e Isabella Ragonese protagonisti a Berlino 2012

Attualità

14/02/2012

Isabella Ragonese (nella foto) è tra le Shooting Star 2012, scelta per rappresentare l’Italia, alla 62° edizione del Festival di Berlino (9-19 febbraio), un progetto, che da anni la manifestazione tedesca porta avanti e dedicato ai nuovi talenti emergenti. Per la giuria, Isabella Ragonese "è un'attrice di grande versatilità e profonda intelligenza, con la capacità di esprimere un percorso emotivo a tutto tondo sullo schermo, interprete di volta in volta fragile, intensa, sofisticata e inquieta".

Al suo fianco, tra i giovani attori europei, ci sono Adèle Haenel (Francia), Anna Maria Mühe (Germania), Hilmar Gudjónsson (Islanda), Antonia Campbell-Hughes (Irlanda), Jakub Gierszał (Polonia), Ana Ularu (Romania), Bill Skarsgård (Svezia), Max Hubacher (Svizzera) e Riz Ahmed (UK).

I dieci interpreti hanno partecipato, in questi giorni, ad una serie di incontri, per iniziativa di European Film Promotion (EFP) con il sostegno del Programma MEDIA.

Altro italiano al Festival di Berlino, ovvero il grande musicita Franco Battiato (nella foto insieme a Johannes Brandrup), che ha parlato del suo prossimo film dedicato a Georg Friederich Händel. Titolo: Händel e, quarta pellicola diretta dal maestro catanese, che avrà un respiro musicale antico e contemporaneo e una lettura che andrà ad indagare le radici intime dell'umano.

"Da anni immemorabili - ha detto Franco Battiato dalla Capitale tedesca - indago sull'esistenza umana in modo serio e profondo. Chi mi conosce sa che credo che la musica sia una lingua in codice che contiene il segreto dell'universo e della vita stessa. Amo le eccellenze, non quelle che vengono giù calate dalle stelle, ma quelle che trovano nel loro talento e nel loro corpo fisico il connubio perfetto, lavorandoci sopra. Händel è stato un uomo molto libero e un compositore sublime, un vero genio. Cos'è il genio? Credo che ognuno di noi nasca con le stesse potenzialità, sta a noi individuare il proprio talento e farlo crescere. Credo però anche nella reincarnazione, per cui è possibile che qualcuno nascendo stia ad un livello più avanzato di altri. E quell'uomo eleverà lo spirito di coloro che, sensibili abbastanza, sapranno coglierne le azioni".

Il film sarà girato in Germania, Italia e Inghilterra. Le riprese inizieranno quest'anno e se tutto va bene hanno detto i produttori Orlandini e Moscatiello di Rebis Film alla fine del prossimo anno sarà in sala. Una produzione sostenuta anche da Francesco Cattini de L'Ottava, il Crc, l'Istituto di Cultura Italiana a Berlino e la Lazio Film Commission.

Protagonisti saranno Willem Dafoe, nei panni di un barone amico del musicista e Johannes Brandrup, che sarà Händel.

VAI ALLA GALLERY DI ISABELLA RAGONESE

VAI ALLA GALLERY DI FRANCO BATTIATO

Scritto da Nicoletta Gemmi
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA