questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Forever Young - Intervista a Ben Barnes

Attualità, Interviste, Personaggi

01/12/2009

Ben BarnesProtagonista della saga de Le Cronache di Narnia nel ruolo del Principe Caspian, diventato, nel prossimo film attualmente in lavorazione, Il viaggio del veliero, Re, Ben Barnes si prende una licenza con un altro personaggio letterario, Dorian Gray che sta avendo un grande successo al cinema in virtù del talento del giovane attore inglese “Dorian Gray è stata la sfida più grande della mia carriera, perché significava interpretare un personaggio diverso da quelli che ho portato sullo schermo fino ad oggi. Una figura molto dark".

E come si è avvicinato a questa icona letteraria?

Con molto timore. Avevo paura che il pubblico avrebbe riso di me. Al tempo stesso sapevo di dovere fare questa esperienza, perché avrebbe avuto un certo senso per il particolare messaggio che questa figura porta con sé in una società edonistica come la nostra.

Quanto conta per lei l’ironia…

Molto anche se, per adesso, i miei personaggi non mi hanno ancora consentito di esprimerla in pieno. Diciamo che il mio lavoro è quello di continuare a cercare una sceneggiatura che mi permetta qualcosa del genere, esprimendomi al meglio da questo punto di vista. I film che apprezzo di più consentono di esprimere un senso dell’umorismo molto secco.

Cosa cerca di ricevere dall’essere attore?

La possibilità di indossare maschere differenti per dare spazio ad aspetti diversi della mia recitazione. Non mi dispiace nemmeno potere mostrare qualcosa in più di me stesso. Ogni film rappresenta la possibilità per esprimere un qualcosa di molto diverso. Alla fine, poi, nessun attore ha una chiara idea di come i film potranno davvero essere alla fine. Credo che le scelte pragmatiche siano sempre molto complicate, ma – alle volte – le uniche possibili.

Qual è il rischio che vuole evitare?

Quello di potermi prendere un po’ troppo sul serio. Credo che il bello del mio mestiere sia potere cambiare e riuscire a relativizzare un po’ tutto. L’importante è credere in quello che si fa.

Scritto da Marco Spagnoli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA