questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Fondazione Cinema per Roma e Ministero della Gioventù a supporto dei giovani cineasti

Attualità

03/12/2010

Il cortometraggio Tiro a vuoto di Roberto Zazzara è stato presentato, venerdì 3 dicembre, in anteprima nazionale presso la Casa del Cinema di Roma.

Il lavoro è stato realizzato da giovani diplomandi in sceneggiatura, regia, produzione e montaggio della Scuola Nazionale di Cinema e arriva a conclusione di New Cinema Network Lab, un laboratorio dedicato ai nuovi professionisti del grande schermo per sostenere il cinema emergente italiano, promosso dal Ministero della Gioventù in collaborazione con la Fondazione Cinema per Roma.

Il cortometraggio su indicazione del Ministero, ha come tema principale il bullismo, fenomeno tuttora molto diffuso fra le nuove generazioni.

Nel 2010, New Cinema Network Lab – inserito nell’ambito di Fabbrica dei Progetti, mercato di co-produzione del Festival Internazionale del Film di Roma – ha coinvolto venti ragazzi con una serie di attività che si sono svolte in tutto il corso dell’anno. Oltre all’esperienza di scrittura e produzione che ha portato alla realizzazione del corto Tiro a Vuoto, i giovani cineasti hanno partecipato ad un workshop di tre giorni durante il Festival di Roma, che li ha messi in diretto contatto con i maggiori professionisti dell’industria cinematografica internazionale. Per tutta la durata del progetto, i partecipanti al laboratorio sono stati affiancati da tutor e coordinatori.

Quest’anno, la collaborazione fra Ministero della Gioventù e Fondazione Cinema per Roma ha portato, inoltre, all’istituzione di un nuovo premio ufficiale nell’ambito del Festival del Film: il Marc’Aurelio Esordienti, rivolto alle opere prime. Il riconoscimento è stato assegnato quest’anno a Kaspar Munk, regista di Hold Om Mig, uno dei film più apprezzati della sezione Alice nella città.   

Diego e Lorenzo sono grandi amici e condividono tutto come se fossero la stessa persona, mentre Ivan, il bullo della scuola, non ha amici e crede di potersi permettere tutto, anche distruggere l’amicizia tra Diego e Lorenzo, l’intimità dei due lo infastidisce. Ivan decide di costringere Diego a rubare il motorino del suo migliore amico. Alla fine sarà però l’amicizia dei due ragazzi a vincere su tutto.

Scritto da Nicoletta Gemmi
VOTO
 

LA PROSSIMA SETTIMANA