questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Fighting - Intervista a Dito Montiel

Interviste

20/05/2009

Dopo il grande successo veneziano di Guida per riconoscere i tuoi Santi prodotto da Sting e dalla moglie Trudy Styler, il quarantaquattrenne regista newyorkese Dito Montiel torna con Fighting (dal 24 luglio nei cinema italiani, distribuito da Universal Pictures) ambientato nel mondo dei combattimenti clandestini con protagonisti Channing Tatum, Terrence Howard e l'affascinante Zulay Henao. "Originariamente questo doveva essere un film sul baseball, poi, però, parlandone con la produzione tutto ha iniziato a cambiare ed è diventato qualcosa di completamente differente." Spiega Montiel: "Mi interessava molto la possibilità di raccontare dei personaggi lacerati: sono quelli che mi affascinano di più."
Chi ha avuto l'idea dei combattimenti?
Channing Tatum: mi è piaciuta molto e così ho immediatamente pensato a Terrence Howard per il mentore del giovane combattente. Fighting è un film che, per molti versi, si ispira al cinema degli anni Settanta. La differenza rispetto a quel tipo di pellicole è che qui i protagonisti restano, in fondo, delle persone perbene scaraventate in un mondo violento, pericoloso e talvolta perfino un po' crudele.
Una sorta di 'affresco molto realistico'_
Perché avevamo degli ottimi attori e delle comparse in gamba: persone di cui potevo fidare e che ho lasciate libere e senza troppe costrizioni.

 

 

Scritto da ADMIN
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA