questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Festival Venezia: ecco le ultime indiscrezioni

Attualità, Eventi

05/07/2010

Si avvicina la data della Conferenza Stampa del Festival veneziano, che tradizionalmente ha luogo a fine luglio. E a quest'epoca, come si può immaginare, i giochi sono fatti. Al 90%? Pertanto si può cominciare a tirare a indovinare. Cominciamo con i massimi sistemi. Terrence Malick ci sarà. il Festival di Cannes avrebbe fatto carte false per averlo, tentando perfino la carta disperata del film a sorpresa dell'ultim'ora. Ma la maniacalità di Malick (5 film in 37 anni), il suo modo di lavorare assolutamente estraneo alle pressioni dell'industria (figuriamoci a quelle dei festival), lo hanno slittato quanto basta per farlo cadere, maturo, nel piatto di Muller, che dovrebbe aver acceso qualche cero in San Marco. Anche perché The tree of Life, storia di una famiglia e delle sue perdite devastanti nell'america rurale degli anni 50, non solo significa portare al Palazzo del Cinema un'autore carismatico come lo stesso Malick, ma accanto a lui due divi come Brad Pitt e Sean Penn. A proposito di star, se la fortuna continua a girare nel verso giusto, Venezia potrebbe aggiudicarsi altre due icone del cinema americano. Dustin Hoffman protagonista di La versione di Barney di Richard J, Lewis, ed il secondo film da regista di Al Pacino, Wild Salomé, tratto da Oscar Wilde. C'è anche chi azzarda la presenza del grande Clint Eastwood con Hereafter. Se questi ultimi titoli sono ancora incerti, è certa invece la presenza di Sofia Coppola, con Somewhere, storia di un playboy, interpretato da Stephen Dorff, ambientata tra Los Angeles (nell'hotel più esclusivo di Hollywood, lo Chateau Marmont) e Milano, dove alcune scene sono state girate in occasione dei Telegatti, starring Simona Ventura e Valeria Marini. Peter Weir potrebbe sbarcare al Lido con la copia di The Way Back, con Colin Farrell impegnato in una fuga da un gulag sovietico. Tre titoli inoltre sono in bilico tra Venezia e Roma, uno è The American, il thriller 'abruzzese, prodotto e interpretato da George Clooney e l'altro è The Rabbit Hole di David Lindsay-Abaire, con Nicole Kidman (le cui richieste sarebbero piuttosto difficili da esaudire per entrambi i festival) ed infine The Tourist di Florian Henckel von Donnersmarck con Johnny Depp ed Angelina Jolie. Quest'ultimo spetterebbe decisamnete a Venezia, visto che è stato girato in buona parte nella città lagunare, ma potrebbe non essere pronto per fine agosto.

Passiamo agli italiani. Cinque titoli in lizza. Il più politico, almeno sulla carta, è Il gioiellino di Andrea Molaioli, sul crack Parmalat. Ma non meno politico di questi tempi, e magari non piacerà a Bossi come Barbarossa, Noi credevamo di Mario Martone, epopea risorgimentale interpretata da Luigi Lo Cascio, con Toni Servillo-Mazzini e Luca Zingaretti-Crispi, un omaggio al centocinquantenario dell'Unità d'Italia. Saverio Costanzo porterà invece in laguna il film tratto dal romanzo di Paolo Giordano, La solitudine dei numeri primi. Michele Placido, continua ad alimentare il suom rapporto di odio-amore con il Festival di Venezia portando quest'anno in laguna Il fiore del male, biopic 'criminale' su fatti e misfatti di Renato Vallanzasca interpretato da Kim Rossi Stuart. Infine Sergio Castellitto dovrebbe presentare al Lido, Venuto al mondo, interpretetato da Penelope Cruz e tratto dal romanzo della moglie Margaret Mazzantini.

Infine dalla Francia dovrebbero arrivare tre titoli. Due confermati: Francois Ozon in Concorso con Potiche, un 'allstar' del cinema francese (Deneuve, Depardieu, Luchini, Godreche) ed Antony Cordier forse in un'altra sezione con Happy Few, interpretato da Marina Foïs, Roschdy Zem, Elodie Bouchez e Nicolas Duvauchelle. Infine dovrebbe arrivare anche la Vénus Noire di Abdellatif Kechiche (pluripremiato a Venezia con La Faute a Voltaire e Cous Cous), interpretato da Yahima Torres, André Jacobs e Olivier Gourmet.

Venezia 67, avrà luogo dall' 1 all'11 settembre.

 

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA