questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Festival di Roma: stop and go

Attualità

03/04/2012

Che non sarebbe stata una passeggiata il nuovo Presidente della Fondazione Cinema Paolo Ferrari lo sapeva già, ma che il percorso fosse tutto in salita e con continui quanto devastanti stop and go, questo probabilmente non se lo aspettava. Ieri ennesima riunione del Consiglio dei Soci della Fondazione, con un sostanziale nulla di fatto. Dopo le difficoltà e le polemiche per la nomina di Marco Muller a Direttore Artistico, adesso anche la nomina di Lamberto Mancini (ex AD di Cinecittà Studios) a Direttore Generale resta al palo. Prima di assegnare incarichi, con relativi e non indifferenti stipendi (per Mancini, come per Muller, si parla di 150.000 euro l'anno) bisogna prima chiudere il bilancio in rosso del 2011 e ripianare la perdita che nel frattempo è arrivata a 2.307.000 euro e poi cominciare a versare le risorse per quest'anno. Intanto i 33 dipendenti della Fondazione hanno scritto una lettera aperta in cui esprimono fosche preoccupazioni per l'effettiva fattibilità dell'edizione di quest'anno visti i ritardi accumulati, e non ancora risolti. Se Muller, anche a titolo personale, si sta già muovendo, le sezioni collaterali sono ferme, perché i vecchi responsabili non sono stati confermati come non è stata ufficializzata la 'squadra' (si parla di 15 persone) che Muller ha proposto. Inoltre è ferma la macchina economica, quella che dovrebbe trovare le risorse 'private', oltre alle pubbliche che rappresentano però solamente il 35% del budget. L'unica nota apparentemente positiva è che il muro contro muro con la Provincia sulla nomina di Muller sembrerebbe essere caduto. Massimo Ghini, rappresentante di Zingaretti nel Consiglio, ha dichiarato: "Noi non ci metteremo mai contro il Festival. Adesso Muller deve dimostrare a tutti quello che sa fare." Ma anche sotto questo aspetto, ovvero i rapporti tra i tre main sponsor pubblici (Comune, Regione, Provincia) non sembrano così trasparenti. Intanto la ventilata unificazione dei due Festival: Cinema e Fiction, è accantonata, nonostante il megaprogetto iniziale. La Presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, da Cannes dove è andata appunto a cercare film per il festival della Fiction, ha confermato le date del 'suo' Festival della Fiction: 26 settembre - 5 ottobre, ed il nome del Direttore: Steve Della Casa. Del grande progetto mulleriano dovrebbe rimanere, almeno si spera, una grande anteprima o una minirassegna in giugno nella Basilica di Massenzio di nicoliniana memoria.

 

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA