questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Festival di Roma sempre più rosa: Kristin Scott Thomas è La femme du cinquième

Attualità

30/10/2011

Kristin Scott Thomas è un’attrice di eleganza assoluta, che mescola alla perfezione la compostezza ‘british’ delle sue origini al morbido fascino francese, vive a Parigi con il marito e la sua famiglia da anni e si è spostata nella capitale francese quando ne aveva diciannove. Non per niente il talentuoso Nicolas Winding Refn l’ha voluta insieme a Ryan Gosling per il suo prossimo film, dopo Drive, Only God Forgives (le riprese inizieranno il prossimo mese in Thailandia).

Qui a Roma è arrivata per il film in concorso La femme du cinquième di Pawel Pawlikowski dove è la protagonista insieme ad Ethan Hawke. Il regista di origine polacca naturalizzato inglese ha un solido passato da documentarista e ha sempre mantenuto uno stile realistico anche nei suoi lungometraggi di finzione come Last Resort del 2000 o My Summer Of Love del 2004. La femme du cinquième, però, è tratto dal romanzo di Douglas Kennedy, dal titolo Margit (come la protagonista del film), ed è un’opera letteraria densa di suggestioni e non detti. Anche Parigi che è l’ambientazione di questa storia mostrerà al pubblico un nuovo e inquietante volto.

Margit (Scott Thomas) è una vedova ungherese, misteriosa ed intrigante, che entra all’improvviso nella confusa vita di Tom Ricks (Hawke), scrittore e professore americano in trasferta a Parigi. Tom si trova in Europa per inseguire il disperato tentativo di riavvicinarsi all’ex-moglie e alla figlia, che abitano nella capitale francese.

Le cose però non vanno secondo i suoi piani e l’uomo è costretto a vivere in una stanzetta, sbarcando il lunario come guardiano notturno in un losco albergo di periferia.

Quando incontra Margit, viene subito travolto dal suo charme e inizia con lei una strana relazione: si vedranno solo due volte alla settimana a casa della donna, senza sapere nulla dei rispettivi passati.

Da dove viene Margit? E come si guadagna da vivere? Preso dalla passione, Tom lascia in sospeso molti dubbi, finché il loro intenso rapporto sembra innescare una serie di inspiegabili eventi tragici. Lo scrittore si accorge che Margit lo sta trascinando in un incubo del quale non vede l’uscita.

Kristin Scott Thomas è di una bellezza sconvolgente all’età di 51anni ed è una delle più acclamate attrici europee. Indimenticabile in Luna di fiele di Roman Polanski con Hugh Grant e, sempre con l’attore inglese, l’abbiamo vista in Quattro matrimoni e un funerale. Robert Redford l’ha voluta per L’uomo che sussurrava ai cavalli e Robert Altman per uno dei suoi capolavori, dove Kristin era sublime, ovvero Gosford Park. Ma il ruolo più noto resta quello di Katherine in Il paziente inglese di Anthony Minghella, per il quale venne nominata all’Oscar. Recentemente l’abbiamo nuovamente ammirata come zia di John Lennon (Aaron Johnson) in Nowhere Boy della regista Sam Taylor-Wood.

Scritto da Nicoletta Gemmi
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA