questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Festival di Roma: Detassis contrattacca

Attualità, Trade

16/02/2012

«C’è stata una rottura eclatante di tutte le procedure e regole di nomina. Oggi se si fossero rispettate forse avremmo un direttore, Muller, Detassis o un altro,  ma ci sarebbe». Ieri sera in una strapiena libreria del Cinema di Roma, diretta dal regista Giuseppe Piccioni, ed alla presenza di molte personalità del mondo del cinema, in primis i rappresentanti dei 100 autori, si è tenuto l'atteso incontro pubblico organizzato per discutere della situazione, che vede grande incertezza sui tempi con cui si arriverà ad una decisione, che ha dato l'occasione al Direttore uscente del Festival di Roma Piera Detassis di togliersi qualche sassolino dalle scarpe. Un  fiume in piena Piera Detassis, che ha raccontato la pasticciatissima vicenda della nomina, ancora in stallo, del nuovo Direttore dal suo punto di vista, ripercorrendo gli avvenimenti degli ultimi mesi. «La cosa più curiosa è che prima il Festival di Roma veniva molto criticato, la buona notizia, forse l’unica, è che ora piace molto, tantissimo, lo vogliono in tanti. Ora vogliono essere tutti il direttore».
“Quando a fine festival il presidente Gian Luigi Rondi ha espresso l’intenzione di confermare la squadra nessuno ha obiettato nulla." Poi prima di Natale è uscita fuori la trattativa con Muller. "L’ho saputo dai giornali perché nessuno mi ha detto niente."

"Trovo pazzesco che la politica decida per la cultura: solo in questo Paese succedono queste cose. Lo stallo in cui siamo, con un Festival come quello di Roma senza direttore da due mesi, fa in primis torto al presidente e poi al Cda che è l’unico organo davvero preposto a dire se il festival va cambiato. Questa rottura palese ed eclatante di regole è la vera colpevole della fase di empasse in cui ci troviamo." Denuncia, Piera Detassis, anche la situazione analoga del Festival di Taormina  dove la giornalista Deborah Young si è dimessa ed un partito politico ha suggerito la nomina di Elisabetta Sgarbi come nuovo Direttore artistico. Ma a cosa servono e, soprattutto, a chi appartengono i Festival cinematografici?

Scritto da Piero Cinelli
Tag: non vi sono tags per questo articolo
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA