questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Festival di Cannes: Moretti o Sorrentino?

Attualità, Personaggi

23/05/2015

Finite con Macbeth le proiezioni del concorso, in attesa di conoscere domenica sera il verdetto della Giuria presieduta dai fratelli Coen, quello del TotoPalma è lo sport del giorno a cui nessuno vuole rinunciare. E ‘nell’aria che tira’ les italiens, anche se parlano inglese, sono favoriti. Mentre i titoli francesi hanno complessivamente deluso, e dei titoli americani viene salvato solamente Carol di Tod Haynes, accanto a qualche estremo difensore del cinema asiatico, tutti, nessuno escluso, considerano le proposte italiane tra le più ‘papabili’. Con ovviamente alcune differenze, soprattutto tra il blocco francese e quello anglo-americano, che hanno oggettivamente il peso maggiore sulla stampa e sui media. I francesi, privati oggettivamente di cavalli della propria scuderia su cui puntare, puntano su Mia Madre di Nanni Moretti, mentre demoliscono quasi in blocco Youth La Giovinezza di Paolo Sorrentino. Per gli anglosassoni invece, fermo restando che Carol di Haynes resta la loro prima scelta, l’altro titolo da premiare è Youth di Paolo Sorrentino

 Il Racconto dei Racconti di Matteo Garrone, pur avendo dei grandi estimatori soprattutto tra gli ispanici, non sembrerebbe più defilato, ma non è chiaro assolutamente quale direzione prenderà la Giuria, riunita in un albergo sconosciuto lontano dai ‘rumour’ di Cannes, per ritornarci solo a verdetto ultimato, ma di certo ‘vox populi’ non è mai da sottovalutare. I francesi potrebbero ricevere la Palma per il miglior protagonista maschile con Vincent Lindon, protagonista de La loi du Marché o quella femminile con Emmanuelle Bercot di Mon Roi, ma se nella categoria del miglior film il gioco sembra ristretto a questi pochi titoli, oltre all’ungherese Saul Fla di Lazslo Nemes, nelle categorie attoriali le possibilità si moltiplicano. Rilanciando, tra l’altro, i film italiani con le interpretazioni di Michael Caine di Youth e di John Turturro di Mia Madre, e nel versante femminile di Margherita Buy sempre per Mia Madre, accanto alla eccellente Cate Blanchett di Carol, alla tostissima Emily Blunt di Sicario o alla guerriera cinese Shu Qi di The Assassin. Domenica sera, dalle ore 19, la premiazione. (La diretta su Sky Cinema 1, cui seguirà  una programmazione dedicata ai tre registi italiani: a partire dalle 20.10 con Habemus Papam di Nanni Moretti, Le conseguenze dell'amore di Paolo Sorrentino e L'imbalsamatore di  di Matteo Garrone.

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA