questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Festa del Cinema di Roma 2015, tanto cinema e tanti incontri da Wes Anderson a Sorrentino

Attualità, Conferenze stampa, Eventi

15/06/2015

Dal 16 al 23 Ottobre 2015 si svolgerà la decima edizione del Festival del Cinema di Roma, sotto il segno di Antonio Monda, nuovo Direttore Artistico dopo Marco Muller. Quest’ultimo, insieme a Piera Detassis Presidente della Fondazione Cinema per Roma, ha tenuto oggi una prima conferenza stampa presso l’Auditorium Parco della Musica per svelare alcune novità e anticipazioni del nuovo festival, che torna a chiamarsi “Festa del Cinema” privato di Giurie e Premi, per dare risalto esclusivamente alla settima arte. 

Compiamo dieci anni e vogliamo avere uno sguardo diverso. La Fondazione si sforza di raccontare il cinema per 365 giorni all’anno, con anteprime, eventi e incontri, facendo rete con tutto quello che già esiste. Puntiamo ad un modello unico, e vogliamo sovvertire le regole lavorando in continuità per raccontare il cinema, la fiction, il mercato, il cinema dei ragazzi etc…con due grandi eventi: la Festa del Cinema e il Fiction Fest, che lavorano simmetricamente creando un filo tra cinema e fiction” ha spiegato la Detassis in apertura, giornalista e direttrice della famosa rivista Ciak, che ha poi tenuto a sottolineare l’importanza delle sale cinematografiche di Roma che avranno un ruolo fondamentale anche per la programmazione della Festa. “Penso sia fondamentale il nostro accordo con le sale che prevede che esse siano il centro della programmazione. E questo ci permetterà, durante la Festa, di coprire da Prati al Pigneto, da Cinecittà a Trastevere, contando poi sempre sulla Casa del Cinema ,il Maxxi e la Sala Trevi. Vogliamo promuovere una circolazione del cinema al di là dell’ Auditorium che resta il cuore dell’evento”. L’Auditorium Parco Della Musica sarà quindi ancora una volta il cuore del festival romano, che prevede un calendario di circa 35 film, divisi per anteprime europee e anteprime mondiali, due retrospettive, una delle quali dedicata al regista italiano Antonio Pietrangeli, e una serie di incontri professionali e di costume con grandi protagonisti del grande schermo. 

Non  mi sarei mai aspettato una chiamata del genere. La prima cosa decisa insieme è stata quella di riportare il festival all’idea di Festa, perché non diamo premi, non ci sono Giurie né Concorsi. Sto ridisegnando l’evento secondo queste parole chiave: discontinuità, in quanto non ha senso fare un festival quando esistono già Venezia, Torino e altre realtà simili, ma è meglio fare qualcosa di diverso; qualità; e varietà (ho deciso di eliminare tutte le sezioni, tranne Alice nella Città). Come sosteneva Churchill un’ ottimista vede opportunità in ogni difficoltà e il pessimista vede difficoltà in ogni opportunità” ha dichiarato Antonio Monda, rivelando poi alcuni nomi degli ospiti più importanti che animeranno le varie serate di Ottobre. Wes Anderson parlerà di cinema, dei suoi film preferiti e dei suoi progetti, seguito da Joel Coen che insieme alla moglie e attrice Frances McDormand affronterà il tema del lavoro di coppia, parlando dei film fatti insieme e delle loro rispettive esperienze professionali, sulle orme di altre coppie del cinema che hanno collaborato per tanti anni dividendosi il grande schermo con successo. Poi sarà presente William Friedkin, indimenticabile regista de L’Esorcista, che terrà un incontro con il pubblico per presentare un famoso regista italiano vivente del quale però non sarà svelato il nome fino all’ultimo. Il famoso architetto Renzo Piano sarà ospite, inoltre, per una serata di cinema e architettura, confrontando il linguaggio delle immagini a quello dell’urbanistica e della costruzione architettonica. Non mancherà nemmeno il Premio Oscar Paolo Sorrentino che presenterà 15 minuti di una sua opera inedita, parlando anche dei suoi film preferiti e di quelli che lo hanno influenzato. Infine il Direttore ha fatto il nome di Carlo Verdone e Paola Cortellesi, protagonisti di una serata pensata all’insegna della comicità all’italiana. La Festa del Cinema di Roma farà anche un omaggio speciale a Pier Paolo Pasolini e darà spazio anche ad alcuni film restaurati, i cui titoli saranno resi noti insieme alle proiezioni principali il prossimo 29 Settembre. 

La Fondazione vuole formare un nuovo pubblico, che sta cambiando ma è anche il cuore centrale della Festa del Cinema. Pensiamo a questa come un incontro ravvicinato con il pubblico, con l’unicità e la garanzia di Roma declinato in varie forme” ha aggiunto Piera Detassis, lasciando poi lo spazio a Lucio Argano, Direttore Generale della Fondazione Cinema per Roma che ha svelato le cifre di questa Festa, pari a 3.6 milioni di euro degli “8 milioni generali del fondo della Fondazione per il cinema e la fiction”. Ignazio Marino, Sindaco della città di Roma, ha infine concluso dicendo: “E’ stata una decisione condivisa di organizzare questo festival come una festa che si distribuirà per tutta la città, con più momenti. Per una ripresa del filo intellettuale che riuniva la nostra città con Nicolini che voleva portare il cinema nella città e non solo la città al cinema. Sono felice di aver fatto la mia parte, amministrativa, e di avere un team perfetto che offrirà alla città momenti straordinari”.

Scritto da Letizia Rogolino
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA