questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Federico Costantini

Attualità

06/07/2007
FEDERICO COSTANTINI, DURO DAL CUORE TENERO IN NOI DUE

Lui (Federico Costantini) è un giovane affascinante e sicuro di sé, lei (Giulia Steigerwalt) un'insicura ragazza di buona famiglia che ha un problema al cuore. Insieme sono Noi due, i protagonisti del film tv per la Rai diretto da Massimo Coglitore e ispirato al romanzo "Jack Frusciante è uscito dal gruppo" di Enrico Brizzi, che la Festa della Fiction ospita nella sezione Tv Movies. Figlio d'arte – il padre Daniele è regista televisivo e cinematografico – Federico Costantini è qui alla sua seconda esperienza dopo il debutto da protagonista in Cardiofitness, dove ha recitato accanto a Nicoletta Romanoff.

Costantini, chi è Jack, il suo personaggio in Noi due?

Jack è un ragazzo sui vent'anni che ha appena finito il liceo, è appassionato di moto, tant'è che corre spessissimo con i suoi amici, Joe, Schizzo e Leo. E' un leader, un personaggio carismatico, che un giorno, a una festa, incontra per caso Greta, una ragazza molto diversa da lui perché ricchissima, mentre lui viene da una famiglia povera. Per lui che ha la fama di essere un duro, uno sciupafemmine che non si innamora, è subito colpo di fulmine. Con Greta si scioglie immediatamente.

Conosceva il romanzo a cui è ispirato il film?
Sì, avevo letto il libro e sono stato felicissimo di interpretarne il protagonista, anche se in questo tv movie sono riadattati sia la storia che il personaggio, che non sono uguali a quelli del romanzo di Brizzi.

Qual è stata la scena più difficile di Noi due?
Quella più drammatica, in cui il mio personaggio, visto che non l'aveva fatto il padre, si trova a dover dire alla sua ragazza Greta, malata di cuore, che la sua vita è in pericolo.

Quasi esordiente, e protagonista di un film per la Rai…
Una sfida, ma è stata più difficile la prima volta, sul set di Cardiofitness, che è stato il mio vero esordio. Tra l'altro io non ho mai studiato recitazione, e questa opportunità mi è capitata un po' per caso, quindi mi sono ritrovato all'improvviso catapultato su un set da protagonista. A film uscito, sono contento e soddisfatto di come è andato Cardiofitness, considerando anche che si trattava di un'opera prima.

Dove la vedremo prossimamente?

A marzo ho finito di girare il film di Carlo Lizzani Hotel Meina. Anche lì ero uno dei protagonisti, Julien Fendez, un giovane ebreo fidanzato con la padrona dell'albergo. Tra poco invece inizierò a girare la serie tv I liceali, in cui faccio la parte del "fighetto" della scuola, un personaggio cattivo e malefico, un'esperienza diversa da quelle che ho già fatto. Sia in Cardiofitness che in Noi due, infatti, ero un ragazzo un po' duro, ma che poi dimostra di essere buono.

Cosa si aspetta da questa Festa della Fiction?
Per me che non ho ancora molto frequentato nemmeno i festival di cinema, questa è un'esperienza completamente nuova, di cui sono molto curioso. E' una bellissima idea, perché ci sono tanti ottimi prodotti anche in televisione, e sono felicissimo di essere presente a questa prima edizione con un film di cui sono protagonista.



Scritto da ADMIN
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA