questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Extra racconta un grande della moda: Yves Saint Laurent, l’amour fou

Attualità

03/11/2010

Dopo Valentino un’altra divinità della moda viene raccontata, questa volta da Pierre Thoretton: vita e arte di Yves Saint Laurent, scomparso due anni fa, nel giugno del 2008, vista attraverso gli occhi innamorati del suo compagno di una vita e socio d’affari Pierre Bergé.

“Potrebbe essere il nuovo Dior”, dicevano di Yves che poi si prese invece il suo spazio imponendosi come marchio assolutamente unico.

“Se Coco Chanel ha liberato la donna, Yves Saint Laurent le ha dato il potere”. Il regista-fotografo Pierre Thoretton fa rivivere in Yves Saint Laurent, l'amour fou l’arte del maestro dell’haute couture che sapeva caricare le sue creazioni di una vitalità dirompente, anche se, nella vita privata, una velata malinconia scandiva le ore trascorse nelle proprie dimore da sogno. Il film è un viaggio dai toni lunari e umbratili, in cui si svela una personalità complessa e fragile, che segnerà il contemporaneo come un grande pittore o architetto. Ma è anche una riflessione sulla fama, il lusso, la solitudine.

Bergé, che gli è vissuto accanto per tutta una vita e ha visto Yves Saint Laurent costruire mondi, forme e stupende residenze, ne contempla, dopo la sua morte, la dissoluzione e la dispersione. Come un eroe viscontiano. Yves Saint Laurent, l'amour fou, verrà proiettato questa sera alle ore 20.30 presso la Sala Petrassi dell’Auditorium, nella sezione Extra/Documentari – Fuori Concorso. Il film sarà distribuito nelle sale italiane dalla BIM.

Pierre Thoretton (Francia, 1967), fotografo e artista visivo, gira Entre chien et loup, il suo primo mediometraggio autoprodotto, nel 2007. Attore in Le Demon du passage (1997) di Pierre Coulibeuf e in La Ravisseuse (2005) di Antoine Santana. Regista, sceneggiatore e produttore delegato di Les Films de Pierre. Nel 2008 ha co-prodotto il cortometraggio La Baie du renard di Grégoire Colin. Nel 2010 ha scritto e diretto il documentario in lungometraggio Yves Saint Laurent, l’amour fou. Ha in progetto un film di fiction dal titolo Rien à déclarer co-prodotto con Maïa Cinéma.

Scritto da Nicoletta Gemmi
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA