questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Esce oggi negli Usa Scontro tra Titani, parla Sam Worthington e Louis Leterrier

Attualità, Interviste

02/04/2010


Mai come in questo momento il cinema ha riscoperto i miti Greci, Romani e gli Dei dell’Olimpo. Da 300 in poi sono arrivate e arriveranno una serie di pellicole ambientate nel passato tra leggenda e storia. Scontro tra Titani di Louis Leterrier con protagonista Sam ‘Avatar’ Worthington arriva oggi 2 aprile nei cinema Usa e in Italia il 16 aprile distribuito dalla Warner Bros. Il mese scorso è stata la volta di Percy Jackson e gli Dei dell’Olimpo – Il ladro di fulmini (20th Century Fox); il 23 aprile arriverà Agorà con Rachel Weisz – distribuisce Mikado; prossimamente The Eagle of the Ninth con Channing Tatum e in televisione in America spopola la serie Spartacus che ha il volto di Andy Whitfield. In Scontro tra Titani Worthington è Perseo mentre Ralph Fiennes è Ade e Liam Neeson Zeus. Questo ragazzo nato in Inghilterra e trasferitosi in Australia, di 33 anni, divenuto famosissimo per il suo ruolo di Jake Sully in Avatar afferma al quotidiano La Stampa: “Avatar è un fenomeno straordinario che non ci aspettavamo in queste dimensioni. Se dividete gli incassi di oltre due miliardi e mezzo di dollari per il costo medio di 16 dollari a testa, avete il numero di persone che ha visto la mia brutta faccia. E certo, fa piacere. Mai credere ad un attore che sostiene di fare questo mestiere per se stesso. Dice bugie. Ora ho più libertà nello scegliere i miei progetti, posso accettare nuove sfide anche se mi sento sotto osservazione costante. Allo stesso tempo, ho meno libertà di movimento, specie quando passeggio per la strada”. “Per quanto riguarda Scontro tra Titani. – continua l’attoreL’ho girato pensando al mio nipotino che ha nove anni e ai bambini che diventano grandi. E poi mi piaciuta l’idea di usare un gonnellino. Durante le riprese mi divertivo a tirarlo su”. Ma ha forse timore Sam Worthington di diventare l’attore dei film in 2D o 3D di azione? “3D, 2D, dvd, quello che è. Se la storia sta in piedi non importa. Il tuo compito è lo stesso, immaginare che sei in circostanze straordinarie dando ascolto a chi è più esperto, che si tratti di James Cameron o di veterani come Bruce Willis con cui ho lavorato. Sento spesso anche Russell Crowe che mi consiglia e mi mette in guardia dai pericoli. Sono d’accordo con James Cameron, secondo il quale la fantascienza e i film epici, quando fatti bene, sono un modo per osservare le cose che sono rilevanti per noi in questo momento. Non temo di essere solo un eroe dei film di azione. Guardate Harrison Ford o Russell Crowe: hanno provato che possono essere altro che Gladiatore o Indiana Jones”.
Il regista Louis Leterrier, di nascita francese ma ora stabile in America ha detto del film: “Da bambino Scontro tra Titani di Desmond Davis del 1981 era il mio film preferito, lo davano sempre in tv a Natale. Ho voluto rendere omaggio a quel classico che da anni mi appassiona. La sceneggiatura ha richiesto sette stesure perché la storia aveva bisogno di una impronta emotiva diversa. Il film, che spero diventi un classico a sua volta, ha però un look estremamente contemporaneo grazie anche alle riprese con camera a mano e steadycam”. “Ho sempre sognato di girare una pellicola alla David Lean - ha continuato Leterrier - con le montagne, il fuoco, il cielo, set reali e grandiosi, ma non volevo fare un film alla 300 con attori glamour”. Infatti sulla scelta di Sam Worthington il creatore della pellicola ci tiene a precisare: “Sam non si è mai considerato una star, nemmeno ora dopo il successo di Avatar. E’ un attore al servizio della troupe e quindi del pubblico. E’ ovvio che ne sentiremo parlare a lungo e sempre di più”.

Scritto da Nicoletta Gemmi
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA