questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Entra nel fantasmagorico mondo di Burlesque: con due star come Cher e Christina Aguilera!

Attualità, Interviste, Personaggi

09/02/2011

Nello scoppiettante e ammiccante musical Burlesque (in arrivo l’11 febbraio distribuito da Sony Pictures), scritto e diretto da Steven Antin, l’arte del burlesque, una delle forme di intrattenimento più attuali del momento e la ricerca del successo nel mondo dello spettacolo si fondono per dare vita ad un film brillante e divertente.

Burlesque è la storia di Ali (Christina Aguilera), una ragazza con una voce bellissima che decide di trasferirsi a Los Angeles da un paesino di provincia per inseguire i suoi sogni. Al Burlesque Lounge, un teatro in difficoltà ma sede di un noto spettacolo di varietà, Ali ottiene un lavoro come cameriera da Tess (Cher), proprietaria e direttrice del club. I costumi trasgressivi e le danze sensuali del Burlesque, affascinano l'ingenua ragazza che si ripromette, un giorno di far parte dello show. Ali conquista l’affetto di Jack (Cam Gigandet) un affascinante barman e musicista che le offre alloggio per un po’, stringe un’amicizia con una ballerina (Julianne Hough) e attira su di se la gelosia di una cantante (Kristen Bell). Quando Ali riesce finalmente a conquistare il palcoscenico, anche grazie all’aiuto del manager della compagnia (Stanley Tucci) la sua voce eccezionale riporta il Burlesque Lounge al suo antico splendore.

Uno degli obbiettivi principali di Antin era di rimanere il più fedele possibile allo spirito originale di questa forma di espressione, distaccandosi dall'idea comune che il burlesque è sinonimo di spogliarello. Spiega Antin: “Nei primi anni del ventesimo secolo il burlesque fu associato, negli Stati Uniti, allo spogliarello, allora ispirato alle rappresentazioni parigine del Moulin Rouge degli ultimi anni dell’800. In precedenza la definizione di burlesque consisteva in uno spettacolo cantato e ballato, comico e parodistico. Era considerato uno spettacolo osé e divertente rivolto al grande pubblico”.

Gli elementi osé di Burlesque, però, non sono mai volgari né vanno oltre suggestioni impertineti e piccoli doppisensi.

Continua Antin: “Burlesque in alcuni momenti è osé, sempre sexy ma mai volgare. Tutto quello che abbiamo fatto in questo film, come per i balli originali del burlesque, è destinato ad essere qualcosa di divertente. È spassoso, amichevole, in alcuni casi esplicito. Il burlesque, sin dalle sue origini, era destinato alla grande massa ed ancora oggi lo è”. Per dare alla pellicola quel giusto slancio che immaginavano, i filmmaker sapevano che solo una grande star internazionale avrebbe potuto compiere tale impresa. Ecco cosa ha spinto loro a cercare di coinvolgere nel progetto Cher, il Premio Oscar che, dopo sette anni di assenza dal grande schermo ha deciso di ritornare sulla scena cinematografica. I filmmaker sapevano che Cher avrebbe interpretato alla perfezione il ruolo di Tess, perché il personaggio è moderno ma al tempo stesso molto familiare, qualcuno che ha molto da dare a chi ha bisogno dei giusti consigli per evitare che i suoi sogni vadano in frantumi. Fa notare Antin: “Tess è una delle tante persone che ha perso molti soldi. E’ questa una situazione molto comune oggi e ho creduto che per il personaggio fosse un’esperienza molto interessante”. 

Cher dice spesso sono stata ricca e povera. Ricca è meglio”, continua Antin. “Per lei ci sono stati alti e bassi, tempi migliori e tempi peggiori. Sapevo che avrebbe saputo relazionarsi al personaggio e al mondo che lo circonda. Si sa che è la personificazione della responsabilizzazione femminile. E questo è proprio quello di cui tratta Burlesque”. Quando si è trattato del ruolo di Ali, i filmmaker avevano gli occhi puntati su Christina Aguilera, amica di lunga data di Antin. Ma quello che l’ha convinto di più è stata la sua apparizione al “Saturday Night Live”, che l’ha rassicurato sul fatto che lei avesse le carte in regola per interpretare il personaggio di Ali. “Avevo questa sensazione positiva verso di lei”, spiega Antin. “L’ho vista al ‘Saturday Night Live’ eseguire qualcosa di molto complesso. Credo che le persone non realizzino quanto sia difficile essere divertenti in uno spettacolo dal vivo come quello. Sapevo che poteva riuscire a fare tutto ciò, apparentemente semplice, grazie al suo istinto, ma che in realtà sono sketch comici molto complessi. E sapevo che avrebbe dato del suo meglio anche nel film”.

Dal punto di vista dell’Aguilera, il suo entusiasmo per il progetto si è acceso quando ha preso piena coscienza dell’esperienza del personaggio di Ali. “Ali è completamente parte di me”, racconta la cantante. “Il suo sogno, l’essere rifiutata e poi l’occasione di una chance e di essere presa sul serio. Anche nella mia esperienza ce n’è voluto di tempo prima che potessi avere la mia occasione”.

Scritto da Nicoletta Gemmi
Tag: burlesque
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA