questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Elena Cotta: il silenzio del cinema vince la Coppa Volpi

Personaggi

12/09/2013

Elena Cotta è una donna minuta di 82 anni, fisico asciutto, capelli arruffatti e un meraviglioso ed incredibile sguardo fiero. Attrice di straordinario talento, la prima cosa che colpisce di lei risiede proprio li, nello sguardo, nell'intensità degli occhi e in quello che trasmettono, fermezza, orgoglio, sfida. Sarà per questo motivo che la regista Emma Dante l'ha scelta per interpretare il ruolo di Samira, donna dal carattere forte, che si cimenta in un duello muto fatto di taglienti sguardi nella pellicola "Via Castellana Bandiera", con le altre protagoniste. Grazie alla sua interpretazione ha vinto la Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile alla Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia, emozionantissima ha dichiarato: "Ringrazio Emma senza la sua scelta non avrei mai interpretato questo ruolo straordinario."
Entra giovanissima all'Accademia Drammatica Silvio D'Amico vincendo una borsa di studio, ma resta solo un anno per calcare subito le scene teatrali. Una delle primi attrici a far parte degli sceneggiati televisivi, entrando nelle case degli italiani come un volto familiare dal 1955, quando il format era appena nato. Eppure Elena sente sempre il richiamo del palco, aiutata dal fatto anche di avere un marito collega, come Carlo Alighiero, con il quale condivide vita e passione, e una vera e propria compagnia teatrale. Una vita in scena la loro, portando agli spettatori mille rappresentazioni in tutta europa, arrivando a realizzare una tournée in Cina "Arlecchino servitore di due padroni" di Goldoni, che sarà poi replicata in Siberia e Russia. Talentuosa, magnetica, di una bellezza celata, Emma Cotta è un'artista per chi l'arte l'ama davvero, una donna che non si è mai piegata ai compromessi dello showbiz, ma che ha scelto di vivere il suo istinto recitativo nel pieno rispetto della coerenza, facendo ciò che amava, senza cercare fama o notorietà, solo recitando e dando tutta se stessa. L'unico vezzo commerciale, è stato quello di prestare il suo volto alla pubblicità del detersivo Ace, ma anche in quel caso la spigliata simpatia che ha donato al personaggio l'ha resa particolare. Acclamata in Australia per aver preso parte in "Looking for Alibrandien: Looking for Alibrandi", interpretando la mamma di Greta Scacchi, per poi regalare a Carlo Vanzina nel 2011 una performance per il remake "Sotto il vestito niente - L'ultima sfilata". L'Italia le rende omaggio quest'anno con un grande riconoscimento come la Coppa Volpi del Festival di Venezia, rappresentativa di un ruolo, ma significativa di cinquant'anni di teatro, televisione e grazia. Un'artista vera Elena Cotta, come non ne esistono più.

Scritto da Sonia Serafini
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA