questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Ecco il trailer di Videocracy rifiutato dalla Rai

27/08/2009

La Rai ha rifiutato il trailer di Videocracy il film di Erik Gandini che ricostruisce i trent'anni di crescita dei canali Mediaset e del nostro sistema televisivo. Lo ha reso noto Fandango, la Società che distribuisce il film in Italia. Videocracy, un documentario che batte bandiera svedese, dove il regista, di origine italiana, Erik Gandini si è trasferito da molti anni, verrà presentato al Festival di Venezia e uscirà subito dopo, il 4 settembre, nelle sale cinematografiche italiane. Il motivo del rifiuto, spedito per posta, 'perché nel trailer si veicolerebbe un messaggio politico di critica al Governo'.
Netto rifiuto anche da parte di Mediaset, in questo caso con una comunicazione verbale da Publitalia. "Ci hanno detto che secondo loro film e trailer sono un attacco al sistema tv commerciale, quindi non ritenevano opportuno mandarlo in onda proprio sulle reti Mediaset".

A lasciare perplessi i distributori di Fandango e il regista sono comunque le motivazioni della Rai, che in una lettera inviata alla Fandango afferma di dover rispettare il pluralismo, e pertanto se nello spot di un film si ravvisa un critica ad una parte politica, deve essere seguito dal messaggio di un film di segno opposto.

"Mi pare chiaro che in Rai Videocracy è visto come un attacco a Berlusconi." Ha dichiarato a Repubblica Domenico Procacci. "In realtà è il racconto di come il nostro paese sia cambiato in questi ultimi trent'anni e del ruolo delle tv commerciali nel cambiamento. Quello che Nanni Moretti definisce "la creazione di un sistema di disvalori"".

"Siamo in uno di quei casi in cui si è più realisti del re - continua Procacci - Ci sono stati film assai più duri nei confronti di Berlusconi come "Viva Zapatero" o "Il caimano", che però hanno avuto i loro spot sulle reti Rai. E il governo era dello stesso segno di oggi. Penso che se questo film è ritenuto così esplosivo vuol dire che davvero l'Italia è cambiata".


Guarda il trailer rifiutato dalla Rai

 


Scritto da ADMIN
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA