questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

E John Turturro esalta il nostro Fiorello!

Attualità

13/10/2010

Nel suo film Passione, la pellicola sulla canzone napoletana del grandissimo attore e regista John Turturro (passato anche all’ultimo Festival di Venezia), in uscita il 22 ottobre per L’Istituto Luce tra i tanti artisti presenti c’è Fiorello. Il trasformista è impegnato in una versione della canzone ‘Caravan petrol’ arrangiata da Enzo Avitabile che è un vero gioiello.

Ieri durante la conferenza stampa del film che si è tenuta a Roma, Turturro ha esaltato le doti di interprete e anche quelle canore di Rosario, affermando che: “Fiorello sostiene che non è vero ma è un ottimo attore in realtà. Oramai l’ho messo sotto contratto. Lo vorrei coinvolgere nella versione cinematografica di Questi fantasmi, che per ora ho portato a teatro”.

“Non sono un attore – afferma Fiorelloma se mi chiamassero per fare Benvenuti al Nord, direi di sì. Per quanto riguarda l’esperienza con John lo adoro e gli direi di sì. Però vorrei che facesse un film italiano, girato in italiano dato che trovo che il nostro cinema è vitale. Tornando a quello che ho detto all’inizio lo dimostra il successo di Benvenuti al sud”.

A fine conferenza hanno chiesto a Fiorello la sua opinione sulla Tv italiana e sull’imminente Festival di Sanremo e il performer ha dichiarato: “Non sento per niente la nostalgia di avere un programma in televisione. Preferisco nettamente riempire per due sere il Palaeur di Roma o di qualche altra città italiana piuttosto di diventare uno di quei programmi che vanno tanto di moda oggi. Quelli che costano poco, fanno ascolti e ingolfano i palinsesti per anni. Un varietà come Stasera pago io con la crisi che c’è è impraticabile. Per quanto riguarda Sanremo adoro Gianni Morandi ma penso che sia troppo cantante per presentare, se manca qualcuno tutti si aspettano che dica: ‘E allora questa la faccio io’. Ma così  non funziona”. “Non ho una ricetta specifica per cambiare Sanremo ma una idea che mi frulla nella testa da anni, sì. Non andrò a fare l’ospite – l’ho già fatto – e non mi sembra il caso di ripetermi. Penso ad un Sanremo trasmesso tutto via radio, in tv solo la serata finale. Sarebbe il caos tra gli inserzionisti. Ve lo assicuro io che di pubblicità me ne intendo”.

Scritto da Nicoletta Gemmi
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA