questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Dietro le quinte di Sotto una Buona Stella

Attualità

11/02/2014

Il prossimo 13 Febbraio Carlo Verdone torna sul grande schermo in compagnia della scoppiettante Paola Cortellesi, con il nuovo film Sotto una Buona Stella, una commedia che segue le sorti di un uomo adulto, divorziato, con una bella casa e una bella ragazza, che si trasforma di punto in bianco in un ‘Mammo' casalingo con due figli ventenni e una nipotina che lo mettono a dura prova. Verdone è Federico Picchioni, un uomo d’affari che, dopo la morte improvvisa della moglie e uno scandalo finanziario, cambia la sua vita, accogliendo i figli in casa sua, poiché non è più in grado di mantenerli altrove.

La casa bella e grande, diventa un campo di battaglia, con i giocattoli della nipotina sparsi qua e là, gli amici dei figli che invadono l’appartamento all’improvviso e il famoso detto “Questa casa non è un albergo” diventa un eufemismo. Paola Cortellesi è Luisa, la vicina di casa, tagliatrice di teste in una grande azienda, che è costretta a licenziare numerosi lavoratori a causa della crisi, diventando vittima di telefonate minatorie e insulti quotidiani. Cosa succederà con l’incontro di questi due personaggi, così diversi e così ai limiti del caos più totale, sia fisico che psicologico? In una commedia diretta da Carlo Verdone possiamo solo immaginarlo. La sceneggiatura è stata scritta a più mani da quest’ultimo insieme a Pasquale Plastino, Gabriele Pignotta e Maruska Albertazzi, mentre la distribuzione è affidata a Filmauro.

Girato interamente a Roma tra location esterne e il teatro 15 di Cinecittà, Sotto una Buona Stella si sviluppa molto in interni, nella casa realizzata dallo scenografo Tonino Zera, dove si vivono le situazioni e i confronti tra i diversi personaggi, che permettono di portare avanti il cuore della storia. Dopo i successi come Borotalco e Un Sacco Bello, Verdone torna a lavorare con il Direttore della Fotografia Ennio Guarnieri, riuscendo a raggiungere quell’eleganza dell’immagine, difficile da trovare nella maggior parte delle commedie italiane. Per gli esterni la storia è ambientata all’Eur per il desiderio del regista di allontanarsi dai soliti luoghi di Roma ripresi nei film. Sulla scelta della sua collega Paola Cortellesi, Carlo Verdone ha dichiarato: “E’ una delle poche attrici con cui non avevo ancora lavorato: mi è piaciuto sempre il suo senso della misura e l’efficacia di una personalità molto solida, unita ad una rara capacità di muoversi con disinvoltura sia nel campo della commedia che in quello drammatico. E’ stata una compagna di lavoro splendida con la quale mi piacerebbe affrontare una nuova avventura, il nostro interagire è stato perfetto, possedendo entrambi quasi un’identica chiave ironica nel captare piccoli dettagli delle nevrosi odierne”Nel cast c’è anche spazio per giovani nuovi talenti come Lorenzo Richelmy e Tea Falco, nei panni dei due figli del protagonista ed Eleonora Sergio come compagna di Verdone. In questo video che vi proponiamo di seguito, potete curiosare nel backstage del film, tra riprese e gag sul set, interviste ai personaggi e tante risate, come  potete immaginare dalla coppia Cortellesi e Verdone che dividono la scena.

Penso di aver messo cuore, sincerità, divertimento e un pizzico di malinconia che, nei miei film, non manca mai. Con onestà ho affrontato un tema assolutamente attuale: la difficoltà di essere genitore e l’incapacità di entrare in contatto con i propri figli. Ma con un finale che ho sentito di indirizzare verso una nota positiva” ha affermato Verdone. La colonna sonora ritrova il vincitore di X Factor di quest’anno, il giovanissimo Michele Bravi che interpreta per l’occasione una canzone scritta da Tiromancino. Non ci resta che attendere il 13 febbraio per vedere se il grande comico e artista romano ci ha regalato una nuova commedia d’autore come solo lui è in grado di fare.

Scritto da Letizia Rogolino
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA