questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Dietro le quinte di Snowpiercer

Attualità, Featurette

25/02/2014

Il 27 Febbraio arriva al cinema Snowpiercer, il nuovo action fantascientifico diretto dal regista coreano Bong Joon Ho e interpretato da Chris Evans, John Hurt, Jamie Bell, Tilda Swinton, Ed Harris e le star orientali Ko Asung e Song Kang-ho. L’idea centrale del film nasce dalla celebre serie a fumetti francese Snowpiercer - Le Transperceneige, scritta da Benjamin Legrand e Jacques Lob e disegnata da Jean-Marc Rochette che ritrova un mondo decimato da una nuova era glaciale che dura da ben 17 anni. Gli unici sopravvissuti vivono a bordo di un treno sofisticato e resistente, con un motore perpetuo, organizzati nei diversi vagoni, in base alla loro classe sociale. Nella sezione di coda sono sistemati i poveri e gli umili, costretti a sopravvivere in condizioni igieniche pessime e a mangiare blocchi di gelatina proteica realizzata con insetti disgustosi. Nel resto del treno invece i vari generi di prima necessità, una scuola, discoteche, centri benessere, fino alla testa del treno dove vive l’enigmatico e onnisciente Signor Wilford, proprietario e responsabile del mezzo. Chris Evans interpreta il giovane Curtis che diventa il leader della sezione di coda, guidando la violenta rivolta che viaggia sulle rotaie tra i ghiacci minacciosi e assassini. 

Snowpiercer è un esperimento ben riuscito che unisce la spettacolarità visiva con tematiche importanti di carattere sociale. E’ un film coreano che raccoglie la sua linfa dallo stile registico affascinante, e un cast di stelle hollywoodiane, estremamente a loro agio nei diversi ruoli che Bong Joon Ho gli ha affidato. Un film di fantascienza attraversato da note thriller e fiumi di adrenalina, in cui l’azione e l’energia sono inarrestabili e si fondono, in modo molto equilibrato, con gli effetti visivi mozzafiato realizzati presso gli Studio Barrandov in Repubblica Ceca. La realizzazione dell’intero film è stata possibile grazie alle produzioni Moho Film e Opus Pictures, ma soprattutto per un finanziamento di 20 milioni di dollari ricevuto presso l’American Film Market dopo aver mostrato un video promozionale della durata di 10 minuti, che ha convinto gli addetti ai lavori e ha permesso che Snowpiercer fosse distribuito in ben 162 paesi in tutto il mondo.

Il vero protagonista del film tuttavia è il treno, questo mucchio di ferraglia che attraversa i ghiacci ad alta velocità e, per progettare e realizzare questo particolare mezzo di trasporto che promette un futuro all'umanità, sono stati impegnati alcuni artisti concettuali, tra cui Jang Hee-chul, che si era già occupato di portare sullo schermo il mostro di Host, dello stesso regista. Mentre l’interno del treno è stato realizzato all’interno degli studi Barrandov, la grande locomotiva di ben 650 metri è un progetto che Bong Joon Ho aveva in mente da ben otto anni. Non è solo una macchina, ma una specie di nuovo mondo compatto, in cui c’è una prigione, le riserve d’acqua, i ristoranti, la piscina, una serra per le piante etc… Grazie ad un gigantesco giunto cardanico, un quadrilatero articolato che trasmette il movimento tra due assi in rotazione, si è potuto riprodurre alla perfezione il movimento del treno. Nella featurette di seguito potete scoprire di più sulla sezione di coda, i suoi personaggi e il suo ambiente.

 

Mentre qui il regista vi porta all’interno delle fredde e inquietanti prigioni del treno.

In occasione dell’uscita del film, Koch Media, la distributrice del film, in collaborazione con Verticalismi, il più famoso sito italiano di webcomics, ha deciso di lanciare lo Snowpiercer Social Contest, che premierà la migliore illustrazione ispirata a Snowpiercer. Il concorso è aperto a tutti, professionisti ed esordienti, e tutte le opere premiate verranno pubblicate sulla pagina Facebook di Verticalismi.

 

Scritto da Letizia Rogolino
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA