questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

DGA: ennesima vittoria per Birdman

Attualità, Eventi

08/02/2015

Dopo aver incassato il PGA, ovvero il Premio dei produttori ed il SAG, ovvero il Premio dell’Associazione degli attori, adesso Alejandro González Iñárritu, regista di Birdman cala il terzo asso nella sua corsa, ormai al 99% già vinta, verso l’Oscar, ottenendo anche il DGA,  il Directors Guild Award, ovvero il Premio assegnato dall’associazione dei 15.700 registi americani. Inarritu trionfa su Richard Linklater con Boyhood (considerato il principale contendente di Birdman, le cui possibilità di vittoria all’Oscar a questo punto sono molto ridotte) ed inoltre su Clint Eastwood con American Sniper Morten Tydlum con The Imitation Game e Wes Anderson con The Grand Budapest Hotel. Il DGA è considerato statisticamente l’indicatore più forte rispetto alla vittoria dell’Oscar come miglior regista e come miglior film. 

Dopo il Premio più importante nella categoria dei lungometraggio di finzione assegnato ad Inarritu, tre registe vincono i tre Premi DGA riservati alla Tv. 

Jill Soloway, regista di Transparent vince il DGA per la commedia televisiva, Lesli Linka Glatter grazie a Homeland: Caccia alla spia ottiene il DGA per la serialità drammatica e Lisa Cholodenko con Olive Kitteridge viene premiata per miniserie tv. Infine una quarta donna regista, Laura Poitras viene premiata per il Miglior Documentario grazie a Citizenfour, ritratto di Edward Snowden.

Iñárritu è atterrato a Los Angeles solo poche ore prima della premiazione, direttamente dal set canadese del suo ultimo film in costume con Tom Hardy e Leo DiCaprio The Revenant. “Se Birdman è considerato un gran film… io non c’entro niente. E’ un miracolo”, ha commentato tra gli applausi dei presenti.

Scritto da Piero Cinelli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA