questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Desperate Housewife a Versailles: Marie Antoinette

25/05/2006
Marie Antoinette di Sofia Coppola inizia con dei titoli di testa in pieno stile Sex Pystols: ad un certo punto si interrompono e vediamo Kirsten Dunst appoggiata morbidamente su una poltrona che prende un pezzo di torta in maniera voluttuosa, guarda dritto verso lo schermo e sorride 'scapricciatella'. I titoli ripartono per una storia che è stata accolta con una salva di fischi alla proiezione stampa, gettando un'atmosfera un po' lugubre sulla conferenza stampa dove la regista è stata 'accompagnata' dal papà produttore Francis Ford Coppola, seduto a pochi metri dalla figlia con un'aria vagamente corrucciata a metà tra Il Padrino e il re Sole. "Credo che ci siano stati molti fraintendimenti riguardo alla biografia di questa donna, ed ero attratta dalla possibilità di esplorare elementi differenti della sua storia. Non ho voluto fare un film politico sulla Rivoluzione Francese, ma un ritratto personale della vita di Maria Antonietta" dice la regista "Per me è sempre stata una figura simbolo della decadenza e della frivolezza. E' stato molto interessante fare delle ricerche e studiare in profondità le sue esperienze di donna e di teen ager alla corte di Versailles. Una ragazzina arrivata a quattordici anni in un paese straniero che è cresciuta in Francia praticamente da sola e senza il vero aiuto di nessuno." Kirsten Dunst a proposito del suo approccio al personaggio dice: "Sicuramente era una donna che la pensava diversamente da quelli che la circondavano: era una ragazza moderna a Versailles e così Sofia mi ha tolto le limitazioni che in genere si hanno quando interpreti una figura storica, dando più spazio e me stessa come persona."

Scritto da ADMIN
VOTO
 

LA PROSSIMA SETTIMANA