questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

Demoni in attesa

Attualità, Recensioni

27/10/2011

Insidious di James Wan

E’ un tipo di horror molto ‘classico’ quello proposto da James Wan con Insidious.

Il regista del primo Saw, infatti, racconta la storia di un bambino in coma e di come la casa dove abita con i genitori venga progressivamente invasa da nefaste presenze sensibilmente in cerca di qualcuno o qualcosa. Preoccupati, o meglio, “terrorizzati” mamma e papà chiamano una squadra di sensitivi che rivela loro la triste verità: il ragazzino che, durante il sonno, ha la capacità di viaggiare utilizzando il suo corpo astrale, si è perso in un ‘altrove’ distante dal nostro mondo e bisogna evocarlo a tornare a casa. Ma la seduta non funziona e un segreto servirà per trovare una soluzione e fare andare uno scettico a riprendere il piccolo e portarlo a casa.

Un po’ l’Esorcista, un po’ classico film sulla possessione, Insidious ha il grande pregio di avere una buona regia che, seppure nei limiti del cinema di genere e in quelli del reame delle produzioni commerciali, tiene lo spettatore sulla poltrona terrorizzandolo fino ad un finale abbastanza prevedibile che prova a depistare il pubblico senza, effettivamente, riuscirci del tutto.

Detto questo, però, Insidious è anche una produzione horror capace di dosare le emozioni anche in virtù di attori convincenti come Patrick Wilson e Rose Byrne. Caratteristiche enfatizzate dalla trovata interessante dei “viaggiatori astrali”, ovvero persone dotate di un potere speciale che, inconsapevolmente, durante il loro sonno riescono a staccarsi dal proprio corpo attraversando dimensioni altrimenti inaccessibili agli altri esseri umani normali. Incontrato, però, il mondo dei morti, ecco che qualcosa di violento e spaventoso prova a impossessarsi del loro corpo. Demoni in persona che vivono in un inferno che assomiglia ad una bizzarra versione decolorata del mondo di Mad Men. Non troppo cruento, ma neanche eccessivamente leggero e per niente trash, Insidious è, in un certo senso, un horror per tutti e non solo per gli amanti del genere. Il suo stile relativamente originale e il suo gusto per un cinema meditato sul piano registico lo rendono intrigante e tutto sommato sopportabile, chiudendo ogni tanto gli occhi, anche per chi non è immediatamente uno spettatore per questo tipo di film pensati per divertire, intrattenere e, ovviamente, spaventare.

Scritto da Marco Spagnoli
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA