questo sito contribuisce all'audience diiVid.it
Caricamento pagina in corso...

David di Donatello 2013 - le dichiarazioni a caldo dei vincitori

Interviste

15/06/2013

Si sono svolte ieri sera le premiazioni dei David di Donatello 2013 presso lo Studio Nomentano 5 della RAI e per la prima volta in diretta sul canale nazionale. A trionfare è stata la pellicola di Giuseppe Tornatore "La migliore offerta", che si porta a casa bene sei statuette, il regista a caldo ha dichiarato: "Vorrei ringraziare chi, nonostante la crisi che ha attraversato tutti, non smetta di voler fare film". Visibilmente emozionato, Valerio Mastandrea, attore romano dalle mille sfaccettature, la scorsa notte ha lasciato gli studi portando a casa ben due David, uno come Miglior Attore Non Protagonista per "Viva la libertà" e l'altro come Miglior Attore Protagonista in "Gli equilibristi" dell'amico Ivano De Matteo. Al momento dell'annuncio della sua seconda vittoria la reazione è stata spontanea: "Questo davvero non me l'aspettato… non che l'altro me l'aspettassi" l'emozione gioca brutti scherzi.

Il maestro Ennio Morricone viene premiato per Miglior Musicista nel film dell'amico Tornatore, lo chiama Peppuccio e dichiara bonariamente: "E' come se fosse sempre la prima volta". Maya Sansa in look total black per accompagnare le linee morbide e bellissime della sua panciona da futura mamma, con la sua interpretazione in “Bella addormentata” di Marco Bellocchio ha vinto il premio per la Migliore attrice non protagonista, dedica il premio a sua nonna, che l'ha aiutata a realizzare il suo sogno. Vincenzo Cerami, colui che riceve il David di Donatello speciale per il suo lavoro di sceneggiatore con i più grandi registi del cinema nazionale e straniero, ha un portavoce in occasione di questa serata davvero d'eccezione: Roberto Benigni. L'istrionico attore ritira il premio in compagnia di Nicola Piovani e tesse le lodi dello sceneggiatore dichiarando: "Cerami con la sua esperienza mi ha insegnato che l'ispirazione l'aspettano i principianti, quelli bravi si mettono al lavoro. Cerami è un mistero in fiore, come tutti i grandi creatori di storie".

Infine Roberto Andò e Angelo Pasquini i due sceneggiatori premiati per "Viva la Libertà" in seguito alla loro premiazione, eseguita da Asia Argento, hanno dichiarato: "Ci siamo attenuti alla logica che il cinema è la vita senza le parti noiose. In questo caso il cinema è stato viatico per una cosa fondamentale che è la leggerezza".
Foto di rito, sorrisi e un po' di amaro in bocca per chi è rimasto all'asciutto, anche questa edizione dei David è finita, appuntamento all'anno prossimo!

Scritto da Sonia Serafini
VOTO
 

NOTIZIE CORRELATE

LA PROSSIMA SETTIMANA